prepararsi per università

Finiti gli esami di maturità, per molti diplomati l’estate non sarà di sola vacanza.

Anche se la recente riforma ha anticipato ad aprile – quindi in piena quinta liceo – i test di ammissione per alcune facoltà a indirizzo medico, sono molti gli atenei a numero chiuso con esame di ammissione a settembre.

Riuscire a entrare rappresenta il primo mattone per molti diplomati decisi a continuare il percorso di studi.

Come prepararsi per l’università?

Ecco qualche piccolo consiglio, anche se il suggerimento più importante resta quello di applicarsi con costanza, ogni giorno, fino alla data del test di ammissione.

La cosa fondamentale da fare è informarsi sul giorno in cui si svolgerà il test di ammissione. Perdere quell’appuntamento vuol dire perdere un anno.

Advertisements

I test hanno la formula del quiz multidisciplinare.

Ecco che conviene ripassare tutte le cosiddette materie di cultura generale, i concetti storici, letterari ed esercitarsi a risolvere quiz logici.
Esistono libri appositi in diverse materie che servono proprio per una preparazione completa di questo tipo.

Infine, e troppo spesso snobbata, è fondamentale avere la mente pronta sull’attualità.

Scritto da Valeria Abate
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

hatter chronicles dal 4 luglio

consigli per allontanare insetti estivi

Leggi anche
  • baby sitterCome trovare la baby sitter perfetta: i consigli

    La baby sitter perfetta esiste: tutti i consigli utili su come trovare quella più adatta ai vostri bambini.

  • mamme lesbicheMamme lesbiche, come vive una famiglia omogenitoriale

    Cosa vuol dire vivere in una famiglia omogenitoriale e che tipo di vita sociale possono avere queste persone? Scopriamolo meglio.

  • disabileAbbandona il figlio disabile

    Abbandona il figlio disable: 17 anni dopo il riscatto del piccolo Gabe. Dal Brasile allo Utah grazie ad una foto vista quasi per caso

  • 
    Loading...
  • georgia tannGeorgia Tann rubò ai poveri 5000 bimbi per darli ai ricchi

    Georgia Tann, tra gli anni ’20 e gli anni ’50, rubò più di 5000 bambini ai poveri per venderli alle famiglie ricche.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.