Chi era Ole Kirk Kristiansen: tutto sul padre dei Lego

Molto più di un semplice gioco per bambini. I mattoncini Lego sono pezzi preziosi per i collezionisti unendo così grandi e picicni

Sono diverse le idee geniali partorite nei paesi nordini. Basti pensare alla storia di Ingvar Kamprad, inventore di IKEA, o la grande catena “Flying Tiger”, oggi uno dei negozi più amati. Scopriamo quindi la storia di Ole Kirk Kristiansen, l’inventore dei Lego, un grande vanto per la Danimarca.

Chi era Ole Kirk Kristiansen

Ole Kirk Kristiansen (Sønder Omme, 7 aprile 1891 – Billund, 11 marzo 1958) è stato un imprenditore danese. Cresce in una famiglia povera composta da ben tredici figli e genitori agricoltori. Lavora fin da giovane occupandosi per diversi anni di edilizia come carpentiere.

Chi era Ole Kirk Kristiansen

Si specializza poi come falegname decidendo di aprire un’attività propria impegnata nella realizzazione di pezzi d’arredo per interni e per fattorie. Le cose non sono sempre facili perchè anche in Europa si sentono gli effetti della Grande Depressione e perchè il figlio, per errore, porta la sua bottega a prendere fuoco e si ritrova a dover partire da capo.

L’ideazione del progetto Lego

Costretto a fare i conti per non andare in perdita decide di fabbricare oggetti di piccole dimensioni, così che il processo di progettazione e realizzazione risulti più rapido.

Le sue miniature diventano nel giro di poco tempo l’ispirazione di cui aveva bisogno per la creazione dei Lego. Siamo nel 1932 e inizia così a costruire giocattoli, in particolar modo miniature di veicoli, ma le vendite faticano a incrementare.

Non è sicuramente d’aiuto la zona in cui vive, vittima di grandi difficoltà economiche, ma lui non si lascia abbattere. Con i residui di materiali inutilizzati in magazzino inizia a realizzare sempre con maggiore precisione e con la collaborazione del figlio accessori dei suoi giochi, come ruote in miniatura per i camion.

Chi era Ole Kirk Kristiansen

Nel 1934 decide ufficialmente di dare ai suoi giocattoli il nome “Lego” ispirandosi all’espressione danese “leg godt” che significa “gioca bene”. Un nome semplice che rende evidente la filosofia dell’azienda che riesce ad ottenere grande successo solo nel momento in cui riesce a diffondersi l’utilizzo della plastica.

Il grande successo dei mattoncini componibili

Il progetto trova una linea identificativa più solida con l’avvento della plastica che porta grandi evoluzioni nell’azienda. Nel 1947 infatti si creano i primi modelli di mattoncini assemblabili caratterizzati dalla loro semplicità. Infatti questi presentano dei pezzi con cavità e pezzi con sporgenze tra loro compatibili che permettono la facile unione di questi.

Chi era Ole Kirk Kristiansen

Prima della sua morte nomina il figlio come direttore della Lego ed è grazie a lui che si arriverà al boom di vendite, processo che non riesce a vedere perchè occorrono ancora alcuni anni. L’azienda infatti ottiene il boom negli anni ’60 confermano il suo successo anche con l’avanzamento del nuovo millennio. Se questo progetto esiste però, è solo grazie a Ole Kirk Kristiansen.

LEGGI ANCHE: Chi è Barbie: storia della bambola più famosa del mondo

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi era Torquato Tasso: storia dello scrittore italiano

Chi è Patrizia Reggiani: tutto sull’ex moglie di Maurizio Gucci

Leggi anche
  • Chi era Marcel DuchampChi era Marcel Duchamp: tutto sull’artista del XX secolo

    Marcel Duchamp e il successo nel XX secolo come grande artista contemporaneo.

  • Chi era Antonio Machado:Chi era Antonio Machado: storia del poeta spagnolo

    Storia di Antonio Machado, grandissimo poeta spagnolo del XX secolo.

  • Chi è Sabina GuzzantiChi è Sabina Guzzanti: vita dell’attrice italiana

    Sabina Guzzanti ha sfondato nel mondo della televisione ottenendo grande successo anche nel cinema, a teatro e sul web.

  • Chi era Isaac Bashevis SingerChi era Isaac Bashevis Singer: tutto sul Premio Nobel

    Isaac Bashevis Singer e il suo percorso come scrittore ebreo nel corso del XX secolo.

Contents.media