Ma la piazza di Berlusconi è solo un gigantesco spot elettorale

Manifestazioni e cortei sono momenti essenziali di una democrazia, perché permettono alle minoranze che non si sentono rappresentante dal potere politico di ritrovarsi, di fare ascoltare le proprie ragioni, di protestare contro i governanti e di influenzare il dibattito pubblico.

La scena invece di una piazza convocata dal premier e dai partiti che guidano l'esecutivo è, prima ancora che grottesca, assurda, o almeno lo sarebbe se non fossimo in un paese da barzelletta dove il paradosso si è trasformato da tempo in routine.

Dunque che ci faceva Berlusconi in piazza con tutto lo stato maggiore del partito dell'amore? Forse per un osservatore straniero rispondere non sarebbe semplice, ma a noi, che ormai conosciamo bene il Cavaliere, non serve poi questo grande sforzo di fantasia.

La manifestazione di piazza San Giovanni è stata pensata, studiata e voluta in un momento di difficoltà, alle soglie del voto regionale con i sondaggi tutti sfavorevoli, per confezionare un poderoso spottone elettorale da mandare in onda su tutti i telegiornali di regime di Raiset. Un modo per dire: noi ci siamo, siamo tantissimi, siamo ancora quelli vincenti, quindi non abbandonate il nostro carro.

Poco importa che poi la manifestazione in sé sia andata male, nonostante il tanto sbandierato "milione" di partecipanti, ridimensionato da una Questura soggetta a tutte le pressioni immaginabili (e non immaginabili) di questo mondo a 150.000 persone.

Insomma al netto probabilmente non c'erano neppure centomila fan dell'unto dal Signore, tutti irregimentati con bandiere, palloncini e striscioni debitamente forniti dall'organizzazione. Però, ripeto, i numeri poco importano: con sapienti inquadrature televisive, un buon montaggio e il giusto racconto tutto può essere trasformato in un'adunata oceanica, come sanno bene i regimi sparsi sul globo. E infatti, i nostri telegiornali sono stati bravissimi a far apparire un mezzo flop come uno straordinario successo: insomma, lo spot è stato perfetto, Silvio sarà di sicuro soddisfatto.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Madonna inizia alla Kabalah i suoi figli

Dalla Jolanda della Littizzetto alla Letteratura: la parabola di Beppe Tosco

Leggi anche
  • Cornelia Jakobs chi èChi è Cornelia Jakobs: la cantante svedese dell’Eurovision 2022

    Tutto quello che sappiamo su Cornelia Jakobs, la cantante svedese che parteciperà all’Eurovision Song Contest 2022 con il suo brano Hold Me Closer.

  • mara carfagna chi èChi è Mara Carfagna: vita privata e curiosità sulla ministra

    Laureata in Giurisprudenza, sesto posto a Miss Italia, alle spalle una legge contro lo stalking: la carriera della Ministra per il Sud Mara Carfagna.

  • Recensione nuovo film "Animali Fantastici - I segreti di Silente"Recensione del nuovo film “Animali Fantastici – I segreti di Silente”

    “Animali Fantastici – I segreti di Silente”, nuovo film intenso e sempre sul filo del rasoio, concentra l’attenzione sui tragici intrecci di Albus Silente.

  • freaks outFreaks Out: trama e cast del film

    Freaks Out è un film del 2021 dai grandiosi effetti speciali e con un grande cast, la cui trama ha tocchi di fantasy e dramma.

Contents.media