Hermès lancia la prima borsa in pelle derivata dai funghi: i dettagli

Con una borsa realizzata a partire dai funghi, Hermès è il primo brand di lusso a portare sul mercato materiali alternativi alla pelle.

I brand sono sempre più alla ricerca di materiali sostenibili per le loro produzioni: Hermès ha lanciato la prima borsa realizzata con pelle derivata dai funghi. Ecco i dettagli.

Hermès: borsa derivata da funghi

Innovazione in casa Hermès.

Il brand di moda francese ha infatti realizzato, per la prima volta, una borsa con pelle derivata dai funghi. Per la stagione invernale 2021/2022 sarà infatti venduta sul mercato la celebre borsa Victoria creata con il processo My Mycelium. Si tratta di un procedimento, brevettato dall’azienda americana Mycoworks che permetterà di ricreare l’icon bag nata nel 1997 in pellame vegetale Sylvana.

Ci sono voluti tre anni di collaborazione tra le due realtà per arrivare a questo sorprendente risultato, che piacerà soprattutto agli amanti della moda green.

Sylvana è molto più di un’ecopelle, in quanto prodotta interamente e realizzata a partire da materiale completamente organico. Sylvania è realizzata nella manifattura di MycoWorks, ma viene poi rifinita dai lavoratori di Hermès in Francia, i quali operano per aumentarne resistenza e durevolezza.

Un connubio, dunque, il cui obiettivo è inserire anche nel luxury (il costo della Victoria bag si aggira attorno ai 5 mila euro) l’utilizzo di materiali alternativi alla plastica e al cuoio.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da MycoWorks (@mycoworks)

Materiale innovativo di Mycoworks

MycoWorks è una start up statunitense che produce materiali a partire dal micelio. Proprio a questa realtà si è affidata la casa di moda francese per far realizzare il materiale per la nuova versione della it bag Victoria.

La storia di questo nuovo materiale è tanto datata quanto affascinante. Negli anni 90, il fondatore di MycoWorks Philip Ross inizia a studiare le proprietà dei funghi Reishi (conosciuti soprattutto per le loro discusse proprietà benefiche) usarli nell’ambito delle sculture. Grazie all’aiuto di un’artista si iniziano a intravedere le potenzialità di questo materiale, soprattutto per l’ambito della moda. Nasce quindi, nel 2013 MycoWorks grazie ad un team di esperti, formato principalmente da scienziati.

Il grande successo mondiale arriva però in tempi molto più recenti. Nel 2020, l’azienda californiana ha presentato Reishi nel corso della New York Fashion Week e da allora ha attirato l’interesse di molte case di moda. Hermès ha deciso quindi di investire e scommettere su questo nuovo materiale, tanto da volerlo come base per una delle sue borse più famose. Non restea dunque che attendere con impazienza la prossima stagione invernale per scoprire se questa collaborazione darà il via a un successo.

Scritto da Chiara Caporale
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Netflix e il blocco account condivisi: cosa cambierà?

Penelope Cruz cambia look: dai capelli lunghi ad un long bob

Leggi anche
Contents.media