Chi era Fernando Pessoa: tutto sul poeta portoghese

Fernando Pessoa e il successo come poeta nel corso del XX secolo.

Considerato, insieme a Pablo Neruda, uno degli autori portoghesi più importanti del XX secolo. Scopriamo la sua storia e la grande novità introdotta dal poeta.

Chi era Fernando Pessoa

Fernando António Nogueira Pessoa (Lisbona, 13 giugno 1888 – Lisbona, 30 novembre 1935) è stato un poeta portoghese.

Cresce con il padre funzionario pubblico e critico musicale, la madre, la nonna e le zie, educato secondo la dottrina cattolica. Seguono per lui anni difficili segnati dalla morte del padre e una difficile condizione economica da superare insieme alla madre.

Fin da bambino si avvicina quindi alla scrittura attraverso lettere per sè stesso sotto lo pseudonimo di “Chevalier de Pas”, ma anche poesie alla madre. Questa si risposa qualche anno dopo con il console del Portogallo stabilitosi in Sudafrica e così il piccolo inizia a soggiornare a Durban dimostrando qui le sue capacità letterarie. 

Fernando Pessoa e la difficile infanzia

Cercare di ottenere attenzioni da parte della madre si rivela estremamente difficile e dopo il nuovo matrimonio Fernando si chiude molto in sè stesso dedicandosi a profonde riflessioni. Una volta cresciuto sfrutta un viaggio a Lisbona per tornare a vivere nella sua amata città e qui inizia a scrivere i suoi primi romanzi e frequenta l’università dedicandosi a letture di classici inglesi e latini. 

Nel 1906 la famiglia torna a vivere con lui in Portogallo e Pessoa decide di abbandonare gli studi avvicinandosi in maniera diversa alla letteratura.

Inizia a conoscere scrittori noti trovando però nel frattempo un lavoro sicuro: il traduttore di corrispondenze commerciali. Alla stabilità affianca sempre la passione per la scrittura pubblicando una serie di opere di cui si ricorda per primo “La nuova poesia portoghese considerata sociologicamente”, un saggio critico. 

Fernando Pessoa e gli eteronimi 

A questo seguono numerosi progetti che lasciano sempre però grandi perplessità sul “vero io” dell’autore. Sono numerosi infatti gli studiosi che trovano Pessoa un autore enigmatico, difficile da comprendere. Octavio Paz di lui disse: 

“Il poeta non ha biografia: la sua opera è la sua biografia […] niente nella sua vita è sorprendente – nulla, eccetto i suoi poemi”.

Tra le più grandi novità introdotte in poesia c’è sicuramente quella degli eteronimi, ovvero personalità, identità poetiche e inventate che non lo rappresentano. Se infatti si ricorre all’uso di pseudonimi per presentare il proprio pensiero sotto falso nome, in questo caso nascono nuovi pensieri presentati sotto nuovi nomi. I più noti della sua opera poetica sono Alberto Caeiro, Ricardo Reis, Alvaro de Campos e Bernando Soares. Questa scelta si rivela non solo stilistica, diventa anzi un modo per riflettere attentamente sul rapporto tra identità, verità ed esistenza. 

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Le acconciature di tendenza per Natale 2021 per capelli lunghi e corti

Make up per Capodanno 2022: idee e consigli per un trucco perfetto

Leggi anche
  • wordle cos'èWordle, cos’è il gioco che ha invaso i social: spiegazione e regole

    Scopriamo qualcosa in più su Wordle, il gioco di tendenza sui social network che allena la logica e il vocabolario.

  • marry me film quando esceMarry Me: quando esce il film e tutte le informazioni su trama e cast

    Manca ormai pochissimo all’uscita nelle sale di “Marry Me”, il film romantico con protagonista JLo, Maluma ed Owen Wilson.

  • soy georgina netflixSoy Georgina: la serie tv Netflix sulla moglie di Cristiano Ronaldo

    Cosa sappiamo sulla nuova serie tv targata Netflix che racconta la quotidianità di Georgina, la moglie di Cristiano Ronaldo.

  • sabino cassese moglieChi è la moglie di Sabino Cassese

    Chi è la moglie di Sabino Cassese, il giurista presente nella lista dei nomi candidati per il presidente della Repubblica Italiana.

Contents.media