Eau de Toilette e Eau de Parfum: la differenza tra i due

Eau de Toilette e Eau de Parfum sono prodotti simili e allo stesso tempo molto diversi. A chi sono adatti? A chi piacciono meno?

Eau de Toilette o Eau de Parfum? La scelta può essere ardua se non si conoscono le caratteristiche di ognuno di questi prodotti. Anche se spesso si tende a confonderli, infatti, Eau de Toilette e Eau de Parfum hanno performance completamente diverse e una diversa persistenza.

Come distinguerli e come sceglierli?

Profumi o Eau de Toilette?

Partendo dalle caratteristiche comuni a questi due prodotti, entrambi contengono una certa percentuale di alcool ed entrambi presentano note di testa, di corpo e di coda che rendono la loro resa olfattiva molto complessa e articolata.

Entrambi si utilizzano in piccole quantità in punti specifici del corpo, con una netta preferenza per quelli molto irrorati di sangue come i polsi o la base del collo.

Questo perché il calore della pelle molto irrorata di sangue favorisce la diffusione delle essenze contenute nei prodotti.

Come “funzionano” i profumi?

I tre “gruppi di note” che compongono ogni fragranza vengono percepite dall’olfatto in momenti differenti e in rapida successione. Le note di testa vengono percepite per prime e si dissolvono molto velocemente per lasciare posto alle note di corpo. Queste ultime rappresentano il vero e proprio cuore del profumo, cioè l’insieme delle caratteristiche che lo rendono riconoscibile.

Infine, le note di coda “chiudono” l’esperienza olfattiva procurata dal profumo e corrispondono, con un parallelismo praticamente perfetto, al retrogusto dei cibi più aromatici.

Le principali “famiglie” di note olfattive sono quelle delle note agrumate (come l’arancio), fiorite (utilizzatissime nei profumi destinati alle donne), speziate (molto amate dagli uomini e dalle donne che amano i profumi intensi).

Come scegliere un profumo

Fatte queste premesse, capire la differenza tra Eau de Toilette e Eau de Parfum è molto semplice.

Un Eau de Toilette è molto delicato, contiene una bassa percentuale di alcool, che si attesta tra il 12 e il 15%. Questa particolare composizione fa sì che le note di testa risultino particolarmente intense ma che con lo scorrere del tempo e a causa dell’evaporazione dell’alcool, le note di corpo e infine quelle di coda risultino meno chiaramente percepibili.

Si tratta di un prodotto molto discreto, perfetto per coloro che non amano gli odori particolarmente forti e per chi ha un carattere poco appariscente, per chi ama i dettagli e per coloro che non hanno bisogno di catturare a tutti i costi l’attenzione del prossimo.

Un discorso molto diverso si fa per l’Eau de Parfum, che contiene una maggiore percentuale di alcool: tra il 15 e il 20%.

Come si può facilmente immaginare un Eau de Parfum è più persistente e si sentiranno con un’intensità piuttosto simile le note di testa, le note di corpo e le note di coda.

I profumi veri e propri sono indicati per le persone dal carattere deciso, che non temono di mostrare la propria personalità anche quando si tratta di una personalità gentile e quieta. Perfetti per coloro che trascorrono molto tempo fuori casa e amano sentire la propria fragranza preferita anche arrivati a sera, gli Eau de Parfum vanno dosati con molta attenzione perché, se si dovesse esagerare, il mal di testa sarebbe dietro l’angolo.

Scritto da Olga Luce
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Tensioni tra Fedez e la Dark Polo Gang?

Tiziano Ferro contro Fedez: “Non si scherza sulla sessualità”

Leggi anche
  • pexels daan stevens 939328Una serata tra amici? Ecco come organizzarla!

    Molti amano ricevere ospiti in casa e organizzare serate all’insegna del divertimento e della spensieratezza con gli amici più fedeli, con cui condividere delle sane risate e qualche passatempo. Niente di meglio per allentare lo stress e rinsaldare i legami con le persone più care.

  • ordine restrittivo per Ricky martinOrdine restrittivo per Ricky Martin accusato di violenza domestica

    Ordine restrittivo per Ricky Martin: il cantante è stato accusato di violenza domestica. Per i legali della star, le accuse “sono false”.

  • donnemagazine betnero 1La relazione tra le donne e il gioco online

    Le abitudini dei giocatori possono differenziarsi in base a molti fattori, tra cui spiccano certamente età e genere.

  • application g407718a85 1920Come creare un CV per migliorare e avanzare nella tua carriera lavorativa

    La creazione di un cv non si ferma mai con la scrittura e la conclusione della “prima bozza”. E nemmeno dopo la seconda, terza o quarta: in altre parole, il curriculum vitae è un qualcosa che deve essere necessariamente in costante evoluzione.

Contents.media