Cronodieta: cos’è, come funziona e perché è utile

Metabolismo lento? Allora è utile seguire la cronodieta, un stile alimentare che non ci dice solo cosa mangiare ma soprattutto a che ora.

Quante di noi sono “in dieta” da una vita? Quante restrizioni su restrizioni, quante diete appunto abbiamo seguito senza ottenere grossissimi risultati? Forse uno dei motivi è che sbagliavamo l’orario. In che senso? Non basta solo prediligere determinati cibi ed escluderne altri, ma conta soprattutto l’orario in cui ingerirli.

Questo perché ci sono fasce orarie in cui il nostro metabolismo è più attivo rispetto ad altre in cui no. Vediamo qui di seguito cos’è e come funziona la cronodieta.

Cronodieta: cos’è?

La cronodieta, detta anche crono-nutrizione, è una sorta di “strategia alimentare” che va a lavorare non solo sull’apporto calorico giornaliero e sulla tipologia di cibi da assumere, ma piuttosto sull’orario in cui essi devono essere ingeriti.

Detto in altre parole, si tratta di un vero e proprio stile alimentare da adottare quotidianamente. 

Questo si basa sulle variazioni circadiane di diverse funzioni biologiche che, a loro volta, sono determinate dalle variazioni ormonali di una giornata. Ciò significa che, in base alle fasce orarie in cui il metabolismo è più o meno attivo, si può o non mangiare. Proprio per questo motivo, è importante conoscere e capire quale sia l’orario più consono per ingerire determinati tipi di alimenti. 

cronodieta come funziona

Cronodieta: come funziona?

Il meccanismo che regola la cronodieta è semplice: carboidrati nella prima parte della mattina, proteine nella seconda parte. Certo, non è solo questo che stabilisce questo tipo di regime alimentare, ma è il punto chiave. 

Questo perché, come abbiamo già detto, le variazioni circadiane sono strettamente connesse alle variazioni ormonali. Nello specifico, alimenti ad elevato contenuto di carboidrati e zuccheri favoriscono l’aumento dell’insulina che, se non “smaltita” in tempo, porta alla formazione e all’accumulo di grasso. Se invece viene gestita nella prima parte della giornata, viene contrastata dall’ormone del cortisolo

D’altro canto, nelle ore serali, va incrementato l’apporto proteico perché favorisce l’utilizzo dei grassi a scopo energetico e la crescita di massa magra

cronodieta come funziona

Quindi, in via generale, ecco in quali orari vanno assunti i diversi pasti:

  • colazione: tra le 7 e le 9, con una bella dose di carboidrati, zuccheri e grassi
  • pranzo: tra le 12 e le 14, con un bel piatto di pasta o riso integrali e un piatto di verdura
  • cena: tra le 19 e le 21, con un bel piatto di proteine e verdura insieme.
Scritto da Marta Vitulano
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come prendere il sole a casa: tutti i benefici e le raccomandazioni

Leonardo, quali sono le differenze tra la fiction e la realtà?

Leggi anche
  • caffè vantaggi benefici rischi bialettiBenefici e rischi del caffè

    Il caffè ha più benefici o più rischi per la salute? La risposta va cercata nelle proprietà della sua componente più presente e famosa, la caffeina.

  • 1 12460-Dormire beneL’importanza di dormire bene: quali sono i benefici

    Stando a quanto rilevato da una ricerca condotta dalla Colombia University, “una durata ridotta del sollo può avere un ruolo nell’eziologia della depressione”.

  • dimagrimentoDimagrimento localizzato per la pancia: come fare

    Per un dimagrimento che sia localizzato nella zona della pancia, una buona dieta ed esercizi mirati permettono di ottenere ottimi risultati.

  • massaggiatori anticelluliteMassaggiatori anticellulite: quali sono i migliori alleati tecnologici

    Con i massaggiatori anticellulite adeguati, una dieta sana e il costante esercizio, la pelle a buccia d’arancia sarà solo un lontano ricordo.

Contents.media