Cosa non indossare mai in ufficio: i consigli

Mai banale ma neanche troppo eccentrica. In ufficio fatti ricordare, ma per i motivi giusti: ecco cosa non indossare mai in ufficio.

Ogni luogo di lavoro è diverso. In alcuni contesti si richiede una tuta o una divisa, in altri un colore preciso e in altri ancora un camice o un tailleur, ma se non esiste un abbigliamento preciso per andare a lavoro, esiste invece una regola scritta e non scritta, che dice come non vestirsi.

Cosa non indossare mai in ufficio? Vediamo insieme alcuni esempi da tenere sempre a mente per assicurarsi di indossare l’outfit giusto.

Cosa non indossare mai in ufficio

In ufficio è assolutamente bandito tutto ciò che è mini. Per esempio, i crop top. È vero, ne esistono di eleganti, che danno quel tocco in più, ma la pancia scoperta in ufficio è decisamente un no. Si potrebbe camuffare l’area scoperta con i pantaloni a vita alta, anzi altissima, che lasciano liberi solo pochi centimetri di pelle sull’addome, ma è un outfit decisamente borderline per un ambiente come questo.

L’ufficio non è l’ambiente adatto per indossare la minigonna. Meglio optare per lunghezze più sobrie e anche più comode, per non dover controllare ad ogni passo se “si vede tutto” ed evitare così brutte figure.

Così come per crop top e minigonne, vale lo stesso discorso per gli shorts, specialmente quelli inguinali, lasciamoli per il tempo libero.

cosa non indossare per andare in ufficio

Esagerazione? No grazie

L’ufficio non è il luogo ideale per pailettes e lustrini. Meglio riservare questo genere di outfit per le serate che richiedono un look di questo tipo. Se il timore è quello di risultare troppo banale, sappiate che tra questo e l’essere appariscente esiste una via di mezzo.

Avete una personalità molto forte e volete esaltarla con un look eccentrico? Attente a non esagerare, basta qualche dettaglio, il bon ton per un ambiente come quello dell’ufficio è la scelta migliore.

A proposito di esagerazione, da evitare assolutamente anche quel genere di abbigliamento con effetti cut out. Il fatto che siano di tendenza non è una giustificazione per indossarli in ogni occasione.

Attenzione ai modelli

Anche se un pantalone risulterebbe più adeguato, i jeans possono essere indossati anche in ufficio. Ma attenzione ai modelli! Quelli con strappi lasciateli a casa, e per l’ufficio optate per un jeans dall’aspetto ordinato, e che doni una forma longilinea. Per renderli ancora più adeguati all’ufficio provate ad indossarli con una blusa e una giacca.

Lo stesso discorso vale per vestiti e vestitini. Quelli a metà ginocchio sono l’ideale per un ambiente come quello dell’ufficio e quelli con la linea a tubino poi, sono perfetti. Ma ci sono alcuni modelli assolutamente da evitare. Per esempio, gli abiti effetto copricostume o quelli con trasparenze. Se si volesse osare con un taglio diverso da quello del tubino, andranno bene gli abiti midi, o i wrap dress.

cosa non indossare in ufficio

L’eleganza passa anche dai piedi

Cosa non indossare mai in ufficio? Sicuramente infradito o ciabattine. Il tacco 12 non è necessario e la comodità si può trovare anche in altri tipi di calzature decisamente più eleganti. Per completare l’outfit, quindi, meglio scegliere un paio di stringate o stivaletti con un tacco non troppo alto.

Le ballerine? Sono consigliate quelle con qualche centimetro di tacco, altrimenti oltre a rischiare l’andatura da paperina, decisamente poco elegante, si rischierà anche una bruttissima tallonite. Altra cosa da evitare sono i gambaletti o i calzini in bella vista se non si vuole sembrare sciatte. In conclusione, per prestare attenzione a cosa non indossare mai in ufficio, basta seguire una parola d’ordine: “sobrietà”.

Scritto da Arianna Giago
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Pantaloni moda autunnali da donna: trend

Stivaletti autunnali: trend del momento

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.