Cosa fare per dimagrire velocemente: trucchi e guide

Scopriamo insieme come dimagrire velocemente attraverso le migliori diete alimentari.

Dimagrire velocemente è il sogno di ognuno di noi. Realizzarlo, però, non è semplice. Cerchiamo di capire come fare a dimagrire in fretta. Ci sono alcuni trucchi e guide che, però, ci possono aiutare a raggiungere più in fretta il nostro obiettivo.

Ci sono diete che funzionano più di altre e che sono più drastiche. Esse consentono di dimagrire in fretta, ma ci espongono anche a dei rischi, come carenze di nutrienti e molto altro ancora.

Dimagrire velocemente

Per dimagrire velocemente, non dobbiamo ricorrere al fai da te. Questo è particolarmente pericoloso e dannoso. Dobbiamo avere una dieta studiata appositamente per noi, che tenga conto del nostro metabolismo, dell’età, del sesso, del grado di sedentarietà e dell’attività fisica che facciamo.

Cerchiamo di sostituire il pane e la pasta raffinati con quelli integrali. Cerchiamo, inoltre, di non associare carboidrati nello stesso pasto. Se mangiamo la pasta, quindi, evitiamo il pane nello stesso pasto. Meglio evitarli anche la sera, cercando invece di preferirli la mattina e nel pranzo. Dobbiamo cercare, inoltre, di resistere allo stimolo della fame alla sera. Ricordiamoci, inoltre, di bere tanta acqua, ma vanno bene anche le tisane depurative e quelle dimagranti.

Possiamo, in alternativa, consumare centrifugati di frutta e di verdura e fare anche del movimento, per avere una maggiore tonicità. E’ importante, inoltre, dormire di più, evitare gli alcolici e smettere di fumare. Dovremo preferire i legumi alla carne, la carne bianca a quella rossa, la frutta e la verdura al posto dei dolci e dei succhi di frutta. No ai cibi fritti e attenzione anche ai formaggi, dato che spesso sono molto grassi. Dobbiamo consumarne alcuni light. Cerchiamo, infine, di limitare i condimenti, usando poco olio a crudo e rigorosamente extra vergine d’oliva. Evitiamo burro, strutto, panna e maionese, in quanto ricchi di grassi. Dobbiamo anche cercare di fare cinque pasti al giorno. Alla colazione, pranzo e cena, quindi, andranno aggiunti due spuntini: quello di metà mattinata e quello di metà pomeriggio. Questi ci serviranno a contenere il nostro livello di sazietà e di evitare di farci arrivare all’ora di pranzo e di cena con una fame da lupi.

Trucchi per dimagrire

Vediamo, adesso, i trucchi più noti per perdere peso più velocemente. L’attività fisica ci può dare una grossa mano. Correre o camminare velocemente, a passo spedito, è importantissimo per attivare il metabolismo che è lento. Dobbiamo anche ricordarci di non saltare mai i pasti: ciò rallenterebbe il metabolismo. Soprattutto la prima colazione è essenziale, deve essere leggera ma abbondante. Possiamo consumare yogurt, frutta fresca, fette biscottate con marmellata, tè o caffé. Cerchiamo anche di non mangiare fuori pasto e fuori orario: prima di ogni pasto, inoltre può essere utile bene un grande bicchiere d’acqua per contenere la fame e anche mangiare un’insalata prima del pasto, condita con sale e poco olio. Ciò ci servirà a trovare prima il senso di sazietà. Non usiamo burro o panna ed eliminiamo anche le bevande analcoliche zuccherate. Dobbiamo eliminare anche il più possibile l’alcool. Concessa una birra piccola a settimana e un bicchiere al giorno al massimo di vino, meglio se rosso. Evitiamo il più possibile di mangiare fuori casa, perché non possiamo sapere quanto condimento viene utilizzato e che tipi di ingredienti sono stati usati per la preparazione del nostro piatto. Evitiamo anche il dessert a fine pasto: ne è consentito uno alla settimana. La frutta e la verdura sono consentite: non più di due frutti al giorno, mentre le verdure possono essere consumate a volontà, sia crude che cotte.

Libri per dimagrire

Se vogliamo dimagrire velocemente, possiamo anche affidarci a libri o guide varie. Questi libri non sostituiscono, ovviamente, il parere di un dietologo o di un nutrizionista, l’unico che saprà darci tutte le informazioni necessarie per dimagrire in fretta e in modo corretto. Le guide si trovano in libreria, nei supermercati più forniti, ma anche su internet, dove spesso possiamo risparmiare una considerevole somma di denaro. Vediamo quali sono le più conosciute.

La dieta del metodo Kousmine

Una delle diete più conosciute per dimagrire velocemente è quella riguardante il metodo Kousmine. Possiamo trovare molte guide a riguardo, che ci indicano pregi e difetti di questo tipo di dieta. Più che un metodo per perdere peso efficacemente, questa dieta offre consigli per evitare il cancro, le malattie degenerative e quelle autoimmuni, attraverso l’alimentazione. La dottoressa Kousmine aveva, infatti, capito che il cancro aumentava la sua aggressività grazie ad un tipo di nutrizione. Se noi, quindi, ci alimentiamo in un modo differente, soprattutto con vitamine, possiamo prevenire e curare molti tipi di malattie. Ovviamente, tutto differisce dallo stadio delle varie malattie ma è comunque molto utilizzato in soggetti che hanno un quadro clinico avanzato. Avviene anche grazie al rinforzo con integratori alimentari, igiene intestinale, immuno-modulazione e mantenimento del livello di acidità e basicità del sangue. La dieta, nel dettaglio, impone di diminuire i grassi di origine animale, prediligendo grassi come olio d’oliva, eliminare i cibi light, evitare i dolci, ridurre in consumo di latte, prediligere pesce e carne bianca, usare molti legumi e cereali integrali, mentre andrà diminuito il consumo di formaggi e latticini. Dobbiamo prediligere cibi integrali, sostituendo quelli “morti”, come farine raffinate.

Dieta zona

Esistono molte guide e libri anche sulla dieta a zona. Per dimagrire velocemente, su internet o in libreria, avrete la possibilità di trovare tutto ciò che fa al caso vostro. La bibliografia vanta libri come In zona con la soia, oppure 7 giorni con la zona, Come raggiungere la Zona e molti altri ancora. In cosa consiste la dieta a zona? Ideata dall’americano Sears, è più una filosofia di vita che altro. Il cibo non è altro che un farmaco, secondo tale tipo di regime alimentare. I principi di questa dieta si basano sul controllo degli eicosanoidi, che ci servono per evitare le infiammazioni nel nostro corpo e anche alcune patologie; il controllo dell’insulina, ovvero dell’ormone anabolico e ingrassante insulina che sta alla base di malattie come il diabete e anche il controllo dell’ormone glucagone, che è catabolico e che è responsabile delle riserve energetiche del nostro corpo, del calibro di zuccheri e grassi. Si andrà ad eseguire una dieta che si basa per il 40% su carboidrati, sul 30% di proteine e sul 30% di grassi. In particolare, si preferiscono alcuni tipi di alimenti, mentre se ne sconsigliano altrettanti. Via libera a proteine magre, come carni magre, pesce e albume d’uovo, grassi insaturi come quelli del pesce grasso o della frutta secca o dell’olio d’oliva, carboidrati a basso indice glicemico. Stop, invece, agli alimenti che apportano grassi nel nostro corpo come carni rosse, salumi, insaccati, formaggi grassi, condimenti come burro, panna o strutto, tuorlo d’uovo. I carboidrati sono concessi, ma è meglio preferire quelli di origine integrale rispetto a quelli raffinati, che sono senza dubbio più salutari e che ci aiutano anche a contenere la fame, oltre ad aiutarci ad eliminare i grassi dal nostro corpo.

Gruppi sanguigni e dieta

Infine, un’altra guida molto importante che possiamo acquistare per dimagrire velocemente è quella che si riferisce ai gruppi sanguigni. Esistono molti libri a riguardo che si basano su questa particolare dieta, ideata per la prima volta dal naturopata Peter D’Adamo. Secondo questa teoria, ogni gruppo sanguigno ha caratteristiche particolari e può assumere, così, alimenti diversi. Come noto, i gruppi sanguigni sono 4: Lo 0, l’A, il B e l’AB. Il tipo 0 trae beneficio, secondo le teorie di D’Adamo, da diete iperproteiche. Sono sconsigliati, invece, i latticini, pane, pasta e riso. Proprio quelli con il gruppo 0 sono i più soggetti alla celiachia e, per questo, devono consumare pochi carboidrati. Il gruppo sanguigno A ha benefici da una dieta ricca di alimenti vegetali, tra cui ortaggi, frutta e cereali, mentre va limitato il consumo di carne e latticini. Il gruppo B ha un sistema immunitario molto forte e un apparato digerente buono. E’ l’unico che può ben consumare i latticini, mentre deve stare attento a consumare alimenti ricchi di conservanti e di zuccheri semplici. Infine, abbiamo il gruppo AB, che è il più evoluto nella scala evolutiva, in quanto si tratta di un gruppo sanguigno più “nuovo”, derivante dall’incontro di membri del gruppo A e di quelli del gruppo B. Può consumare un po’ tutti i cibi, mentre deve stare attento con i latticini, come i membri del gruppo A e B. Secondo ciò che riporta D’Adamo, tutto sta nelle particolari proteine che sono chiamate lecitine. Queste sono in grado di influenzare in modo differente i nostri gruppi sanguigni. Queste lecitine, però, non sono quelle che troviamo ad esempio nel tuorlo d’uovo o nella soia, ma sono delle proteine particolari. Ogni persona, a seconda del suo gruppo sanguigno, avrà alcune intolleranze ad alcune lecitine. Abbiamo visto come i latticini siano poco tollerati da tre gruppi su quattro. Assumendo queste lecitine “nemiche”, secondo D’Adamo, si ha un’operazione simile a quella di una piccola trasfusione da un donatore con gruppo sanguigno differente. Questo spiegherebbe tutte le intolleranze alimentari che stanno scoppiando sempre di più, specialmente nell’ultimo periodo. Il suo primo libro, intitolato Eat Right 4 Your Type, è uscito nel 1997 e ha avuto grande scalpore.

Questo è tutto ciò che dobbiamo sapere se abbiamo intenzione di dimagrire velocemente. Possiamo avvalerci, come abbiamo visto, dell’uso di particolari trucchi che ci servono a tenere il metabolismo particolarmente attivo oltre ad alcuni accorgimenti che ci consentono di perdere peso il più velocemente possibile. Ricordiamoci che è sempre meglio affidarci ad un medico o ad un dietologo, qualora si voglia perdere del peso.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Alla scoperta della make up artist Clio Zammatteo

Belen Rodriguez contro Stefano De Martino: la frecciatina a canale 5

Leggi anche
  • mindful eating come mangiare consapevoleMindful eating, come imparare a mangiare in modo consapevole

    Mindful eating, tutto quello che c’è da sapere sull’atteggiamento che insegna a mangiare in modo consapevole e i consigli su come iniziare al meglio.

  • dieta del rientro dalle vacanzeCome tornare in forma con la dieta del rientro dalle vacanze

    Perdere peso dopo le vacanze non deve essere un dramma: poche semplici e sane abitudini che vi aiuteranno a ritrovare il vostro peso forma ideale.

  • marilyn monroe dietaLa dieta di Marilyn Monroe: tutto sulle abitudini alimentari dell’attrice

    Sono tornati all’asta i ricettari appartenuti a Marilyn Monroe. Al loro interno bigliettini contenenti appunti, ricette e la rigorosa dieta della diva.

  • jennifer aniston dietaJennifer Aniston cambia dieta: ammessi di nuovo i carboidrati

    Bellissima anche dopo i 50 anni, ha deciso di non fare più rinunce. Jennifer Aniston cambia dieta, ma non il suo stile di vita sano ed equilibrato.

Contents.media