Concerto di Capodanno: in tv con Zubin Mheta, on line con Jacopo Ponzo

Il vero rito televisivo di Capodanno è il concerto che si svolge il primo gennaio al Musikverein di Vienna.

Trasmesso in oltre 50 Paesi e seguito da circa un miliardo di spettatori, è anche una cerimonia scaramantica, perché nel finale propone la "Marcia di Radetzky" di Johan Strauss II, considerata un portafortuna.

Questo evento televisivo, ed in particolare la celebre melodia di Strauss, hanno scatenato la creatività di alcuni utenti di internet, che hanno dato vita ad un inedita convergenza mediatica.

Per un 2007 ricco di soddisfazioni, bisogna dunque vedere nell'ordine i seguenti video.

Il primo mostra l'esecuzione della Marcia di Strauss nell'analogo concerto di Natale della Sud Corea.

Il secondo è una inedita reinvenzione del capolavoro di Strauss in una esecuzione con le mani che azzera la solennità che le conferisce di solito l'orchestra diretta da Zubin Metha o Claudio Abbado.

E proprio il direttore italiano dirige nel terzo filmato il concerto di un capodanno passato.

L'ultimo, infine, mostra la direzione un po' "svitata" dello stesso concerto da parte di Jacopo Ponzo, aspirante collega di Abbado che non sarà bravo come lui ma in compenso è molto più divertente! 

A risentirci mercoledì 3 gennaio e ,naturalmente,

Buon anno!

Scritto da Style24.it Unit
Categorie TV
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Capodanno: i video dei riti televisivi

Su” Festival” un video dall’Umbria Jazz Winter

Leggi anche
Contents.media