Notizie.it logo

Vladimir Luxuria contro Irama: “Da lui non me lo sarei aspettato”

vladimir luxuria

Vladimir Luxuria, dopo aver ascoltato il brano 'Stanotte' di Irama, si è scagliata contro di lui accusandolo di “transfobia”.

Vladimir Luxuria, attraverso il suo profilo Twitter, si è scagliata contro Irama e ha fatto un appello specifico alle radio. La donna, anche se il brano ‘Stanotte’ è uscito già da qualche tempo, lo ha ascoltato solo ora e si è veramente infuriata.

La canzone di Irama

La canzone ‘Stanotte’ di Irama è uscita già da un po’ e le polemiche attorno alle parole usate sono state molte. Nello specifico, la strofa interessata è quella che recita: “Voglio chiudermi in un bar, poi spogliarti sulla metro / fare a pugni con quel trans, risvegliarmi senza un euro”. L’ex fidanzato di Giulia De Lellis, nei giorni immediatamente successivi alla bufera, si è giustificato cercando di far comprendere al meglio le sue parole. Irama ha dichiarato: “Non sono omofobo. In quella canzone dico ‘Fare a pugni con quel trans’ e questa cosa ha scatenato una piccola polemica che mi fa molto sorridere. Ci sono uomini, ci sono donne, ci sono transessuali e trovo davvero ridicolo chi pensa che io sia omofobo.

Non ho nulla a che vedere con l’omofobia. Anzi, è una cosa schifosa. Semplicemente ho litigato con quella persona e l’ho raccontato in un testo”. Irama, così come molti dei suoi colleghi, nelle sue canzoni racconta anche avvenimenti personali e questo ‘scontro’ che ha avuto con un trans pare che sia avvenuto realmente. L’ex talento di Amici di Maria De Filippi ha sottolineato: “A volte penso che le minoranze si sentano in dovere di accusarmi sul fatto che io sia omofobo, ma non lo sono affatto. E poi non ho detto ‘con un trans’, ma ‘con quel trans’. Non con una persona in generale, ma con quella persona. Mi sembra evidente che io stessi litigando con quella persona. E questo non ha nulla a che fare con l’omofobia. Io lancio un messaggio in italiano, poi se le persone non colgono la nostra lingua, non deve essere un mio problema”. Stando alla spiegazione di Irama, Vladimir Luxuria sarebbe uno di quelli che non ha compreso il senso delle sue parole, o meglio del suo racconto.

Vladimir contro Irama

Luxuria è arrivata un po’ a scoppio ritardato e si è accorta della canzone di Irama a polemiche già avvenute, per cui ne ha volute creare delle altre, facendo un appello alle emittenti radiofoniche.

Vladimir, attraverso il suo profilo Twitter, ha cinguettato: “’Voglio fare a pugni con quel trans’ canta Irama nel brano ‘Stanotte’. In questo periodo ci mancava pure la canzone che incita alla violenza. Chiedo alle radio di non mandare in onda questo invito alla transfobia, da Irama non me lo sarei aspettato”. Molti fan le hanno fatto notare che le polemiche attorno al brano ‘Stanotte’ ci erano già state e Vladimir ha risposto: “Mi sono accorta solo adesso di questo testo, dov’è il problema? Una canzone non scade dopo poco tempo ed è cantata nei concerti: e se una mente calda prende il testo alla lettera? Se avesse cantato ‘voglio fare a pugni con quel nero, ebreo, oppure con quella donna’ vi sarebbe piaciuto? Nel testo non si parla di esperienze vissute ma di cosa si ha voglia di fare stanotte. Terribile e pericoloso”. Ora, come ha già sottolineato Irama, il brano non si riferisce a cosa avrebbe voluto fare quella notte, come sostiene Luxuria, ma un episodio vissuto da lui.

Personalmente credo che l’ex fidanzato di Giulia De Lellis non abbia voluto istigare nessuno alla trasnfobia, ma che abbia forse utilizzato alcune parole senza dargli troppo peso. Molto probabilmente ha sbagliato, ma non è l’unico.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi nata ad Ascoli Piceno nel 1985. Laureata in "Scienze Storiche" e in "Scienze Religiose", sono da sempre appassionata di lettura e di scrittura. Divoro libri e li recensisco sul mio Blog Libri: medicina per il cuore e per la mente. Lasciatemi in una libreria, possibilmente piccolina e vintage, e sono la donna più contenta del mondo.
Leggi anche