Sindrome di Wanderlust: cos’è la malattia di viaggiare

Voglia di viaggiare da diventare quasi una malattia? Forse soffrite della sindrome di Wanderlust: qui di seguito cos'è.

Purtroppo in questo periodo a causa del Coronavirus e del lockdown, non possiamo partire per mete lontane. Ma possiamo solo viaggiare con la fantasia. Se però non riusciamo a stare fermi e fremiamo dalla voglia di andare e scoprire luoghi lontani fino a diventare insofferenti a livello psichico, allora potremmo soffrire della sindrome di Wanderlust.

Ecco qui di seguito cos’è la sindrome di Wanderlust.

Sindrome di Wanderlust: cos’è?

Il termine “Wanderlust” deriva dall’unione di due parole tedesche: wander e lust, che significano rispettivamente girovagare e desiderio. Nella definizione originale, la parola indicava il fatto di voler stare all’aria aperta e fare lunghe passeggiate. Nell’accezione in cui lo usiamo oggigiorno, sta ad indicare più la voglia irrefrenabile di voler viaggiare.

Detto altrimenti, il desiderio di partire sfocia in una vera e propria sindrome nel momento in cui si manifesta sofferenza psichica incontrollabile.

Advertisements

Il wanderluster infatti sente proprio la necessità di staccare la spina e andare a scoprire nuovi mondi, nuove culture e nuovi paesi. Non ne può fare proprio a meno. E se in questo momento, è costretto a doverne fare a meno, può soffrire di ansie, sofferenza psico-fisica e di altri sintomi psicosomatici.

I sintomi del Wanderlust

Ma come fare a capire se si soffre di questa sindrome? Vediamo qui di seguito i segnali che ci possono far capire se ne soffriamo oppure no:

Stare a casa non soddisfa

Quando si dice cittadini del mondo, ci si riferisce proprio a questo, al fatto di non riuscire a sentirsi bene al 100% a casa. Si sente il bisogno, quasi l’impellenza di dover viaggiare. Questo a casa si traduce in una mania di non riuscire a stare fermi, di dover uscire a tutti i costi e andare in giro, anche senza un motivo preciso. A livello emotivo, ci si sente infelici, come insoddisfatti della propria vita quotidiana, e tutte le giornate appaiono uguali e senza un vero senso.

L’unica valvola di sfogo è partire con la fantasia e andare molto lontano.

sindrome di wanderlust cosa e

Il ricordo dei viaggi passati

Se non si possono fare nuovi viaggi, perché non ricordare i passati? Un conto è pensarci qualche volta, giusto per svagare e distrarre la mente dalla quotidianità, un altro è pensarci costantemente.

Perché continuare a vivere nei ricordi impedisce di vivere a pieno e di godersi il presente. E di certo questo atteggiamento non aiuta se si soffre di questa sindrome. Un buon consiglio è quello di provare a tenersi impegnati con qualche attività per evitare di pensare costantemente ai viaggi.

sindrome di wanderlust cosa e

Si vuole sempre viaggiare

Il vero wanderluster vorrebbe sempre viaggiare e non potendolo fare in questo momento, si dispera. Cosa fare per porre rimedio a questa triste situazione? Pianificare e progettare i prossimi viaggi, cercare su internet percorsi affascinanti da voler fare, e soprattutto scegliere le mete più belle che ancora non si sono esplorate ed immaginare di esserci già.

sindrome di wanderlust cosa e

Anche se non possiamo viaggiare fisicamente, perché non farlo con la mente? Ecco i 10 posti da vedere da casa.

Scritto da Marta Vitulano
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Camicia di flanella inverno 2020 21: consigli su come indossarla

Giacomo Urtis prima e dopo la chirurgia: è irriconoscibile

Leggi anche
  • Glamping: cos'èGlamping: cos’è e perché piace il campeggio super chic ed ecologico

    Comodità, lusso e natura sono i tre termini chiave che definiscono questa vacanza. Se è quello che cerchi, il glamping è quello che amerai.

  • Weekend al mare cosa mettere in valigiaCosa mettere in valigia per un weekend al mare: i consigli

    Se hai in programma di trascorrere un weekend al mare, alcune cose ti saranno davvero indispensabili. Cosa mettere in valigia?

  • -Viaggi all’estero: attenzione al visto

    Sono tanti gli italiani che ogni anno si recano all’estero per le vacanze estive, e non solo per quelle. Per viaggiare fuori la Comunità Europea non solo serve il passaporto, ma anche il visto, che a volte è da richiedere con un certo anticipo.

  • 
    Loading...
  • is morus relais temptation islandIs Morus Relais, il villaggio di Temptation Island: quanto costa?

    L’Is Morus Relais è il villaggio che, fin dalla prima edizione, accoglie i protagonisti di Temptation Island. Quanto costa soggiornare qui?

Contents.media