Come affrontare il nuovo lockdown: i consigli degli psicologi

La felicità anche in lockdown è possibile: organizzate la giornata e inserite quegli hobby o quei progetti che avete sempre rimandato.

Ci risiamo. A causa del protrarsi e dell’acutizzarsi della pandemia, le regioni italiane sono alle prese con limitazioni più o meno stringenti. Per ora non si parla di un lockdown totale come è accaduto nei mesi primaverili però ci vediamo costretti a passare molto tempo in famiglia tra le mura domestiche.

Come affrontare al meglio questo periodo? Gli psicologi danno alcuni consigli.

Come affrontare il nuovo lockdown

Accesso limitato a qualunque tipo di vita sociale e zero movida tra locali e ristoranti. Anche molti passatempi come gli sport hanno subito limitazioni e chissà quanto dovremo aspettare prima di tornare alla vecchia normalità. Non c’è dubbio che alcune ricadute negative ci siano a livello psicologico, d’altra parte è una situazione completamente nuova per tutti noi e il modo in cui viverla dipende in buona parte dal personale spirito di adattamento.

Advertisements

Nonostante la naturale frustrazione che ci può assalire, rimanere fiduciosi e positivi è d’obbligo. Ma cosa si può fare per passare il tempo e affrontare nel migliore dei modi questo secondo lockdown? Alcuni psicologici hanno detto la loro e hanno dato alcuni consigli per impostare la nuova routine che ci accompagnerà nelle prossime settimane.

1- Organizzare la giornata

Bisogna avere dei programmi, una routine da seguire come faremmo in una qualsiasi altra giornata.

Quali erano gli elementi che caratterizzavano la vostra giornata tipo? Usateli anche adesso per scandire il tempo di ogni giorno. Lavoro, cura degli altri, faccende domestiche, intimità, hobby preferito, ecc. Trovate un nuovo equilibrio facendo una scaletta di tutte le cose da fare.

2- Disconnettersi

Passare il tempo sul web tra letture, social e serie tv è uno dei metodi preferiti per affrontare la quarantena. L’uso eccessivo di internet però può avere un effetto indesiderato: rafforzare ansie e stress.

Limitate il tempo trascorso a guadare uno schermo, datevi un tempo massimo o, se siete obbligati per lavoro, fate delle pause regolari lontane da qualsiasi device.

3- Movimento e sport

L’esercizio fisico oltre a far bene al corpo è un toccasana per l’umore. Il movimento libera endorfine, stimola la circolazione e vi farà sentire più energici e positivi. Quindi, che sia una passeggiata vicino casa o un allenamento davanti a un video YouTube, ricordatevi di inserire anche un po’ di attività fisica nella vostra scaletta quotidiana.

4- Praticare la gratitudine

Anche uno studio dell’Università di Berkeley ha confermato l’impatto positivo della gratitudine sulla vita quotidiana. Migliora l’umore, il sonno e la felicità. Ogni sera prima di andare a letto ricordatevi quindi di annotare o almeno di pensare a tre cose che vi hanno reso felice nell’arco di quella giornata. Affronterete la prossima con più ottimismo.

5- Mantenere la socialità

Tutti gli psicoterapeuti sono concordi nel riconoscere l’importanza dei contatti sociali. Se non si può fare fisicamente, ormai moltissimi sono i modi per mantenere le relazioni con le persone a cui vogliamo più bene. Organizzate quindi chiamate e videochiamate e annotatele in agenda insieme agli altri impegni.

6- Sperimentare

Avere un nuovo progetto su cui impegnarvi può essere di grande aiuto per la vostra autostima e per mantenere una buona dose di positività. Provate corsi online, ormai ce ne sono di qualsiasi genere, leggete vecchi libri che avete accumulato in casa, sperimentate nuovi piatti con sapori e ricette diverse o fate quel progetto fai-da-te che avete sempre rimandato per mancanza di tempo. Insomma, fate quello che più vi rende felice.

Leggi anche: Anuptafobia e pandemia: come affrontare la paura di rimanere da soli

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi era Helenio Herrera: storia del grande allenatore

Yankee Candle: le migliori fragranze della stagione

Leggi anche
  • cosa succede nella mente delle vittime di violenzaCosa succede alla mente di una vittima di violenza

    Per dare valore alle emozioni provate da una vittima di violenza è necessario riconoscere l’impatto mentale sulla mente della persona, che si trova sopraffatta.

  • giornata contro la violenza sulle donne perché è il 25 novembreGiornata contro la violenza sulle donne: ecco perché è il 25 novembre

    IL 25 novembre si celebra la giornata contro la violenza sulle donne: ecco la storia e l’origine.

  • differenza tra molestia e violenza sessualeDifferenza tra molestia e violenza sessuale: conoscere per difendersi

    Le molestie o violenze sessuali creano un carico emotivo difficile nella vittima che spesso non sa come uscire dalla situazione. Alcuni spunti su come agisce la legge.

  • 
    Loading...
  • assorbenti e tamponiScozia, assorbenti e tamponi gratis per le donne: è il primo Paese a farlo

    La Scozia è il primo paese al mondo a distribuire in modo del tutto grautito assorbenti e tamponi alle donne.

Contents.media