Pedicure curativo fai da te: come fare? Consigli e prodotti da usare

L'emergenza Coronavirus ci costringe a stare in casa e possiamo approfittarne per fare un pedicure curativo fai da te: come farla?

L’emergenza Coronavirus ci costringe a stare in casa e, quanti non lavorano in modalità smart, hanno molto più tempo libero a disposizione. Visto che non possiamo andare dall’estetista siamo costrette a prenderci cura di noi stesse. Come fare un pedicure curativo fai da te? Bastano pochi passaggi e i prodotti giusti per ottenere piedi ‘da fata’.

Pedicure curativo fai da te

Stare in casa è noioso? No, basta impegnare il tempo libero nel modo giusto. Considerando che non possiamo andare dall’estetista a causa dell’emergenza Coronavirus, possiamo approfittarne per prenderci cura di noi stesse. Dedicarsi ad un pedicure curativo, ad esempio, potrebbe fare bene non solo al corpo ma anche all’anima.

Lo sapete che un massaggio ai piedini fatto nel modo giusto è in grado di rimettervi ‘al mondo’? I piedi, infatti, sono attraversati da 7000 terminazioni nervose, quelle che la medicina cinese chiama meridiani energetici. Pensate ad esempio, che quando si cammina scalzi si produce un massaggio naturale ai piedi che permette alla circolazione di attivarsi nel modo migliore.

Quindi, come fare un pedicure curativo? Innanzitutto, preparate un catino con acqua calda – non bollente – e mettete all’interno due pugni di sale grosso (se non lo avete potete sostituirlo con due cucchiai di bicarbonato).

Immergete i vostri piedini e godete di questo primo momento rilassante per almeno dieci minuti. Quando sentite che l’acqua si sta raffreddando tirate fuori i piedi e asciugateli con cura. Dopo aver tagliato e limato le unghie, passate ad uno scrub per eliminare le cellule morte. Vi basterà mixare: 2 cucchiai di sale grosso, 1 cucchiaino di miele, 1 cucchiaino di olio d’oliva e il succo di 1/2 limone.

Otterrete un ottimo prodotto casalingo che vi renderà i piedi morbidi come quelli di un bambino. Strofinate il mix per circa 5 minuti e poi rimettete i vostri bei piedini in ammollo nell’acqua calda, aggiungendo anche qualche goccia di olio essenziale. Questo piccolo accorgimento renderà la pelle ancora più morbida.


Piedi morbidi e curati

Trascorsi cinque minuti, asciugate i piedi con cura e fate attenzione a non lasciarli umidi. Il prossimo step vi chiede l’utilizzo di una pietra pomice o di una spatolina per piedi. I movimenti devono essere leggeri, in modo da levigare la pelle senza traumi. Questo passaggio è molto importante non solo per calli e duroni già presenti, ma anche per prevenirne la formazione. Dopo aver agito sugli ispessimenti, il piede ha bisogno di essere idratato. Prima di passare alla crema, però, ricordatevi di utilizzare un asciugamano caldo per togliere i residui di pelle morta. Se volete potete anche aggiungere qualche goccia di olio essenziale sul panno. La crema idratante va applicata partendo dalla punta delle dita, fino ad arrivare al collo del piede, passando per talloni e caviglie. Il massaggio va eseguito frizionando la pelle, in modo da riattivare la circolazione. Se avete ancora tempo, potete applicare anche una maschera. Prepararla in casa è semplicissimo. Vi basterà mixare: burro di cacao, sale grosso, miele e qualche goccia di olio essenziale. Dopo averla lasciata agire per 15 minuti e risciacquata, avrete dei piedi ‘nuovi’.

Scritto da Fabrizia Volponi
Tag
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Coronavirus, la corretta igiene per gli animali: consigli

Chi era Harry Houdini: tutto sul famoso illusionista

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.