Chi era Oscar Luigi Scalfaro:curiosità sull’ex Presidente della Repubblica

Biografia e vita privata dell'ex Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.

Dalla carriera di magistrato alla presidenza della Repubblica italiana, la vita di Oscar Luigi Scalfaro.

Chi era Oscar Luigi Scalfaro

L’ex Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro è nato a Novara il 9 settembre 1918, figlio di un barone di origini calabresi ma nato a Napoli e madre piemontese. Sin da bambino si avvicina all’Azione Cattolica e durante la Resistenza italiana ha contatti con gli antifascisti.

A Milano si laurea in Giurisprudenza, poi presta servizio militare a Tortona. Appena dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale partecipa ai numerosi processi attuati contro i criminali fascisti e i collaborazionisti. Viene eletto nell’Assemblea Costituente in qualità di candidato della DC, nel frattempo continua a impegnarsi nell’Azione Cattolica.

Nel 1954 ricopre il ruolo di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e al Turismo e spettacolo. Con il governo Andreotti poi rivestirà prima il ruolo di Ministro dei trasporti e dell’aviazione civile e poi quello di Ministro della Pubblica Istruzione.

Si oppone inoltre all’apertura a sinistra proposta da Aldo Moro. Nel 1983 diventa Ministro dell’interno con il governo Craxi mentre sei anni dopo si occupa della ricostruzione dopo il terremoto dell’Irpinia del 1980 in qualità di presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta.

Presidente della repubblica italiana

Nel 1992 Scalfaro viene eletto Presidente della Repubblica italiana, un anno complicato per l’Italia e per la classe politica italiana alle prese con gli scandali di Tangentopoli.

Famoso anche l’avvenimento del 1994, quando Silvio Berlusconi chiese a Scalfaro di sciogliere le Camere per formare un nuovo governo.

Nel 1999 si conclude il suo mandato presidenziale, diventando così senatore a vita e impegnandosi sempre nella politica in varie tematiche. Nel 2012, all’età di novantatré anni è morto nel sonno e i suoi funerali sono stati eseguiti in forma privata.

Oscar Luigi Scalfaro: “Io non ci sto”

Famosissima la frase pronunciata durante un messaggio straordinario alla nazione nel 1993 da Oscar Luigi Scalfaro in occasione dello scoppio dello scandalo SISDE:

A questo gioco al massacro io non ci sto. Io sento il dovere di non starci e di dare l’allarme.

In sostanza vennero scoperti dei fondi neri depositati per alcuni funzionari del servizio segreto del Viminale e alcuni di questi funzionari tirarono in ballo il Presidente della Repubblica. Scalfaro durante il suo messaggio alla nazione denunciò una rappresaglia nei suoi confronti da parte della classe politica travolta da Tangentopoli.

Scritto da Megghi Pucciarelli
Tag
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Roberto Donadoni: tutto sull’ex calciatore

Come truccarsi per andare a lavoro: i consigli

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.