Notizie.it logo

Marta Pasqualato: “Allucinante, siete morti di follower”

marta pasqualato

Una nuova diatriba social? A quanto pare il caldo sta dando alla testa. Protagonisti sono l'ex corteggiatrice Marta Pasqualato e Deianira Marzano

Una nuova diatriba social? A quanto pare il caldo sta dando alla testa a tanti personaggi noti. Questa volta, protagonisti sono l’ex corteggiatrice Marta Pasqualato e la influencer Deianira Marzano. Tra loro, anche se non si conoscono personalmente, è nato uno strano botta e risposta social. Chi ha avuto la meglio?

Lo sfogo di Marta Pasqualato

Cosa possono avere in comune Marta Pasqualato e Deianira Marzano? Nulla e non si conoscono neanche, ma hanno avuto una strana discussione social. L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne, attraverso il suo profilo Instagram, ha scritto: “Allucinante che persone costruiscano la propria ‘carriera’ semplicemente commentando vicende di gossip altrui. Allucinante. Ma quando andate a dormire la sera come vi sentite? Non vi sentite completamente inutili al mondo? Ma soprattutto non ve l’hanno insegnato da piccoli che ci fa i ca*zi propri campa cent’anni? #mortidifollower.

Anche se la Pasqualato non ha fatto nomi, Deianira si è sentita chiamata in causa. Come mai la Marzano si è sentita l’unica destinataria di uno sfogo pubblicato da una ragazza che non conosce nemmeno? Non possiamo saperlo, ma ha voluto comunque replicare. La Terribile ha tuonato: “Vorrei dire a questa Marta Pasqualato, che manco la conosco, sono dovuta andare a vedere su Google per vedere chi era, che è meglio che si dedica al suo lavoro da OSS, e cambiare i pannoloni agli anziani e invece di occuparsi di vicende che non la riguardano. Chi fa un mestiere non deve fare un altro, che si mette a fare la carnevalesca su Instagram. Se una persona studia medicina e ha il tempo di fare queste ‘pucchiaccate’ su Instagram, allora la cosa è molto grave.

Tu non sei un personaggio famoso, non arrivato”. Le parole di Deianira sono, come sempre, molto offensive. Partendo dal presupposto che Marta non cambia “i pannoloni agli anziani”, ma anche se fosse, dove sarebbe il problema? Le Oss, così come i medici, svolgono un lavoro che è essenziale a tutta la società. Dai neonati agli anziani, tutti hanno bisogno, almeno due volte nella vita, di un medico o di un infermiere. Screditare un mestiere in questo modo è da ignoranti e sentirlo dire da una donna che, se non erro, ha tre figli fa accapponare la pelle.

La replica di Marta

La replica della Pasqualato non si è fatta attendere. Sempre via social, Marta ha dichiarato: “Quando l’ignoranza parla, dovrei tacere ma non ce la faccio… Una certa signora…

Damiana o Daniela, che evidentemente si è sentita chiamata in causa dalle mie Stories, è saltata subito come un leprotto e ha iniziato a sparare a zero. Intanto signora Damiana lei non mi offende minimamente dandomi dell’Oss perché penso che sia un lavoro rispettabilissimo e sono persone con cui io sono in contatto tutto il giorno. Lei pensando di offendermi dandomi dell’Oss ha offeso tutta la categoria e, intanto, io chiederei scusa solo per questo. Comunque sia, addirittura si è inventata che anche lei fa l’Oss, cosa a cui non credo minimamente altrimenti non sarebbe in spiaggia tutto l’anno ma in ospedale a lavorare. Io su Instagram scambio consigli con le ragazze che studiano Medicina e Chirurgia o che vogliono studiare e sono un po’ disorientate.

Lo faccio perché spero che nessuno diventi ignorante come lei. Grazie per la brevissima conversazione”. Speriamo che Deianira incassi il colpo, chieda scusa e poi scenda per un po’ nel silenzio. Anche se Marta con l’espressione “morti di follower” si fosse rivolta a lei, il modo con cui ha parlato degli Oss è inaccettabile.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi nata ad Ascoli Piceno nel 1985. Laureata in "Scienze Storiche" e in "Scienze Religiose", sono da sempre appassionata di lettura e di scrittura. Divoro libri e li recensisco sul mio Blog Libri: medicina per il cuore e per la mente. Lasciatemi in una libreria, possibilmente piccolina e vintage, e sono la donna più contenta del mondo.
Leggi anche