Notizie.it logo

Deianira Marzano, accuse a un autore di Uomini e Donne: “Scrive a…”

deianira marzano

Deianira Marzano ha accusato un autore di Uomini e Donne di avere un comportamento non pulito nei confronti delle corteggiatrici

Il polverone social alzato da Mario Serpa, Raffaella Mennoia e Teresa Cilia continua a far discutere. Come avviene per ogni diatriba, a lanciare una bomba di dimensioni cosmiche è Deianira Marzano. La Terribile, attraverso il suo profilo Instagram, accusa un autore di Uomini e Donne di avere un comportamento non proprio pulito nei confronti delle varie corteggiatrici che si presentano in puntata.

Deianira Marzano: le accuse a Uomini e Donne

Deianira Marzano la conosciamo tutti e quando parla lo fa sempre perché ha delle prove tra le mani. La Terribile si è intromessa nella discussione social tra Mario Serpa, Raffaella Mennoia e Teresa Cilia scagliandosi contro l’autrice di Uomini e Donne. La web influencer sostiene che il braccio destro della Queen Mary non sia una persona sincera, ma ha aggiunto anche un aneddoto su un altro collaboratore della De Filippi.

Il tizio in questione, del quale Deianira non ha fatto il nome, non si comporterebbe bene con le varie corteggiatrici che arrivano nel programma. La Marzano ha rivelato: “Mi ha contattata un carissimo amico che ha lavorato per anni nel mondo dello spettacolo. Lui si occupava di portare le ragazze a Uomini e Donne e ha presentato alla redazione sia troniste che corteggiatrici. Cosa è accaduto? Durante il trono di Lorenzo e Luigi c’erano delle ragazze che erano state proposte dal mio amico e che erano state scelte per scendere in trasmissione”. Deianira, stando a quanto sostiene, non parla di fatti avvenuti qualche anno fa, ma fa riferimento ad un periodo recente, ovvero il trono di Lorenzo Riccardi e Luigi Mastroianni.

Ma cosa farebbe questo autore di poco corretto? La Terribile ha rivelato: “Queste ragazze si sono lamentate con lui che c’era un autore che gli scriveva in privato che voleva uscire con loro e fare aperitivi durante la loro partecipazione al programma”. Insomma, pare che un collaboratore della De Filippi, approfittando del suo ruolo, abbia chiesto ad alcune corteggiatrici di incontrarsi anche al di fuori degli studi di Uomini e Donne.

La bomba di Deianira

Il racconto di Deianira non si ferma di certo qui. La Marzano ha proseguito: “Queste ragazze si sono lamentate con il mio amico dicendo ‘ma è normale che l’autore ci chieda di andare a fare l’aperitivo?’. Il mio amico fece un casino e mise anche uno stato. Ma fu poi contattato dalla redazione e dalla Mennoia che gli disse ‘Non ti preoccupare, per favore leva quello stato’.

Loro così assicurarono che avrebbe licenziato questo autore”. Pare che l’amico della Terribile abbia poi cancellato lo stato social con la promessa che il collaboratore in questione sarebbe stato lincenziato, ma non è andata così. La Marzano ha concluso: “Cosa che non è mai stata fatta, anzi è stato messo tutto a tacere. Sono certa che Maria, che è una persona perbene e onesta, sia all’oscuro di tutto ciò che accade. Perché questa qua è una gravissima mancanza di rispetto e di professionalità”. Ovviamente, non possiamo avere la certezza che il racconto della web influecer corrisponda a verità, ma è normale che sorga qualche dubbio. Possibile che la De Filippi accetti che nel suo programma avvengano cose del genere? Per carità, magari l’autore voleva soltanto fare un aperitivo e nulla di più, ma nel momento che delle ragazze non accettano simili inviti, perché continuare? O meglio, perché promettere un licenziamento? La Mennoia, sempre se tutto ciò dovesse essere vero, avrebbe semplicemente potuto spiegare che si trattava di un aperitivo tra amici.

Qui, tante cose iniziano a non quadrare.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi nata ad Ascoli Piceno nel 1985. Laureata in "Scienze Storiche" e in "Scienze Religiose", sono da sempre appassionata di lettura e di scrittura. Divoro libri e li recensisco sul mio Blog Libri: medicina per il cuore e per la mente. Lasciatemi in una libreria, possibilmente piccolina e vintage, e sono la donna più contenta del mondo.
Leggi anche