Holly e Benji e il campo di calcio lungo venti chilometri

Vi ricordate Holly e Benji, quel cartone animato con dei ragazzini che giocavano a uno strano gioco che assomigliava al calcio, dove il campo era in pendenza, la porta sbucava all'orizzonte manco fosse il sol dell'avvenire e dei bambocci di dieci anni tiravano il pallone alla velocità della luce? Ecco, qualcuno ha provato a prenderlo sul serio e, matematica e fisica alla mano, si è fatto due conti.

Questo è quello che ne è venuto fuori (fonte: Vanity Fair del 15 luglio).

Tenendo presente il raggio della Terra (6.327 Km), e considerando l'altezza media di un osservatore (170 cm), è stato calcolato che la distanza a cui un giocatore vede l'orizzonte sul campo di calcio di Holly e Benji è di 4,53 km, per una lunghezza totale del rettangolo di gioco di circa 17,8 km. Il campo, a ogni partita, viene percorso in media 4,5 volte per una distanza totale in 90 minuti (+5 di recupero) di 80,1 km.

Velocità media: 50,58 Km/h. Mark Lenders colpisce la palla, che ha una forza d'urto, contro il muro, di 160,2 kilowatt. La palla quindi genererebbe un'onda energetica che potrebbe uccidere un essere unano nel raggio di 25 metri. E l'arbitro, per avere una visione corretta del gioco, dovrebbe girare per il campo in sella a una moto.

(Nel filmato, la spassosa canzonetta dei Gem Boy dedicata a Holly e Benji).

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
Contents.media