Dieta detox invernale: i consigli per restare in forma con il freddo

La dieta detox invernale aiuta a restare in forma anche con il freddo, ma soprattutto fa bene per le difese immunitarie. Qui di seguito come funziona.

Durante la stagione più fredda, è normale mangiare di più e prediligere anche cibi più calorici perché il nostro corpo ha bisogno di più calorie appunto per sostenere le temperature basse e il cambio di stagione. Questo però non significa non seguire nessuna dieta.

Anzi, al contrario, anche in inverno è importante seguire una dieta adatta a noi e alle nostre specifiche esigenze, che ci fornisca di tutte le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno. Ecco qui di seguito i consigli utili su cosa mangiare e su come affrontare la dieta detox invernale.

Dieta detox invernale

La dieta detox pensata per la stagione più fredda non solo ci permette di restare in forma, anche variando con i cibi e concedendoci qualche coccola dolce in più.

Ma ci aiuta soprattutto a mantenere alte le nostre difese immunitarie che col cambio di stagione tendono ad abbassarsi. Infatti, questo tipo di dieta predilige alimenti che detossinano e che mantengono “sveglia” la flora batterica, proteggendoci così dai malanni di stagione. 

La regola di base è quella di prediligere gli alimenti protagonisti di questi mesi, sia per quanto riguarda la frutta che la verdura. Poi, bisogna mangiare molta frutta e verdura per dare modo così all’intestino di lavorare nel modo corretto e favorire l’eliminazione delle tossine in eccesso.

Oltre a ciò, abbondare nell’uso di cereali e legumi che ci forniscono, insieme alla frutta e alla verdura, di tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno.

dieta detox invernale

Con questo, però, come detto prima, non significa che non ci si può concedere qualche sgarro, sempre ovviamente con moderazione. Ecco qui di seguito una lista degli alimenti da prediligere in questa stagione:

  • kefir, yogurt, miso
  • cicoria, carciofi, aglio, kiwi, avena, topinambur
  • cachi, ribes, arance, mandarini, peperoncino
  • legumi, semi di zucca, sesamo, funghi, anacardi, pesce azzurro, noci, riso
  • salmone, sgombro, aringa, sardine, uova.

Questi alimenti, così riordinati, corrispondono rispettivamente ai seguenti nutrienti:

  • probiotici
  • prebiotici
  • vitamina C
  • zinco e selenio
  • vitamina D.

Menù settimanale

Vediamo ora qui di seguito un esempio di menù settimanale pensato per la stagione più fredda, sempre ponendo più attenzione ad alimenti detox e ricchi dei nutrienti di cui abbiamo bisogno.

Lunedì

Per colazione, yogurt magro con cereali integrali più centrifuga con frutta di stagione; pranzo, pasta e ceci/fagioli, insalata; cena, pesce alla griglia o al forno con verdure cotte, panino integrale.

Martedì

A colazione, thé verde con fette biscottate e marmellata di frutta di stagione; pranzo, carne bianca con zucca al forno; cena, minestrone di verdura e legumi.

Mercoledì

Per colazione, caffé con biscotti integrali e centrifuga con frutta di stagione; pranzo, riso con piselli, finocchi lessati; cena, zuppa di legumi, fesa di tacchino e panino integrale.

Giovedì

Per colazione, yogurt magro con cereali integrali; pranzo, pasta a scelta, mix di verdure cotte; cena, uova sode con broccoli, cavolfiore e fagiolini lessati, panino integrale.

Venerdì

A colazione, thé verde con fette biscottate e marmellata di frutta di stagione; risotto ai funghi, insalata; cena, sgombro con patate, zucca al forno e spinaci.

Sabato

A colazione, yogurt magro con cereali integrali e centrifuga con frutta di stagione; pranzo, zuppa di legumi, bresaola e panino integrale; cena, torta salata con verdure di stagione, finocchi lessati, panino integrale.

Domenica

Per colazione, caffé con biscotti integrali; pranzo, pasta integrale con zucchine e funghi, carne bianca e insalata; cena, passato di verdura, uova sode e fagiolini lessati.

Per quanto riguarda gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio, la scelta è libera, basta prediligere frutta di stagione, frutta secca come noci, mandorle e nocciole. Se invece qualche volta si vuole sgarrare, meglio se del cioccolato fondente, barrette energetiche, biscotti secchi o una buona torta fatta in casa. 

Scritto da Marta Vitulano
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Kendall e Kylie Jenner: uscita la nuova collezione su Amazon Fashion

Chi era Robert Capa: storia del grande fotografo di guerra

Leggi anche
  • misure pene circonferenza lunghezzaCirconferenza e lunghezza del pene: quali sono le misure ideali

    Quanto contano le dimensioni del pene? Quali sono le misure ideali per lunghezza e circonferenza? Abbiamo provato a rispondere a queste domande.

  • imene a cosa serveImene: cos’è, a cosa serve e tutti i falsi miti da sfatare

    È una membrana che si trova all’interno della vagina, su cui, ancora oggi ci sono dubbi: cos’è l’imene e a cosa serve.

  • te kombucha cosa serveTè Kombucha: a cosa serve, i benefici e le proprietà

    A cosa serve il tè kombucha, la bevanda fermentata che va di moda: quali sono i suoi benefici.

  • toxic positivity coseToxic positivity: cos’è e a chi può riferirsi questa espressione?

    Avete mai sentito parlare di Toxic positivity? Perché alcune persone finiscono per illudersi dell’idea che sempre tutto filerà liscio?

Contents.media