Dieta dei due mesi, come perdere 10 chili: i passaggi da seguire

Arriva l'estate e non sapete ancora come smaltire i chili in eccesso? La dieta dei due mesi promette di perdere peso entro luglio.

Le avete provate di tutte ma non riuscite a perdere quei chili di troppo? Oppure alternate fasi in cui li perdete e altre in cui li riacquistate? Ci sono tantissime diete e molte sono anche veramente efficaci (qui il confronto tra quella giapponese e quella mediterranea), ma non tutte sono giuste per il nostro corpo.

Infatti, come raccomandiamo sempre, prima di iniziare una qualsiasi dieta, è bene interpellare il proprio medico di fiducia in materia e chiedere cosa è meglio per il proprio benessere psico-fisico. Tra le ultime diete di tendenza, ecco la dieta dei due mesi, che vi promette di farvi perdere 10 chili entro luglio. Ecco tutti i dettagli.

Dieta dei due mesi: le premesse

Prima di passare a spiegare di cosa si tratta la dieta dei due mesi, è bene sottolineare che questa non è una dieta invasiva e rivoluzionaria.

Al contrario, va solo a cambiare delle abitudini alimentari sbagliate sostituendole con alcune più corrette e sane. Anche perché continuare a investire tempo ed energie in diete lampo rischia solo di peggiorare la situazione e danneggiare il metabolismo.

La dieta dei due mesi infatti mira a creare un equilibrio alimentare, andando a regolare il peso e a mantenerlo nel tempo. Come? Attraverso due semplici mosse:

  1. ridurre i carboidrati ad azione rapida e gli zuccheri
  2. limitare le dosi e le porzioni.

Dieta dei due mesi: i passaggi

Per prima cosa, questa dieta dice di dividere i cibi in consentiti e non consentiti, quindi andando ad eliminare tutti quelli ricchi di grassi e zuccheri. Quindi, esempi di cibi consentiti sono:

  • frutta
  • verdura
  • carne bianca e anche quella rossa
  • salumi (in quantità ridotte)
  • formaggi (in quantità ridotte)
  • cioccolato amaro
  • frutta secca come noci e mandorle
  • pesce
  • uova
  • carboidrati (in quantità molto ridotte)
  • pane integrale.

Il secondo step è seguire alcune regole in modo da favorire il drenaggio dei liquidi e l’accelerazione del metabolismo come bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, mangiare solo quando si ha fame, non saziarsi del tutto, prediligere le proteine, assumere molta frutta e verdura al giorno.

Scritto da Marta Vitulano
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Lo yogurt previene le malattie e aiuta l’intestino

Menopausa, rimedi naturali per le vampate di calore: i consigli

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.