Come comportarsi con una persona depressa: 7 consigli per essere d’aiuto

Scopriamo insieme qualche consiglio utile per sapere come comportarsi con una persona depressa.

Scopriamo insieme qualche consiglio utile per sapere come comportarsi con una persona depressa. Esistono dei modi per riuscire ad essere d’aiuto per le persone che soffrono di depressione.

Come comportarsi con una persona depressa

Se conoscete qualcuno che soffre di depressione è normale chiedersi come fare per aiutarlo, ma purtroppo non si tratta di una cosa così semplice. Sapere come aiutare una persona depressa ad affrontare questo tipo di disturbo è decisamente complicato, anche perché queste persone solitamente provano frustrazione, impotenza e hanno una visione distorta della realtà. La depressione in alcuni casi è difficile da individuare e ovviamente per diagnosticarla serve uno psicologo professionista. Esistono dei segnali tipici delle persone depresse, come l’isolamento sociale, per esempio. Le persone depresse tendono a ritirarsi dalle interazioni con gli altri ed evitare la comunicazione con amici e parenti. I cambiamenti d’umore sono un altro tratto distintivo, in quanto chi soffre di depressione non è solo triste, ma può accusare sbalzi d’umore e diventare irritabile e lunatico. Le persone depresse tendono anche a cambiare le proprie abitudini alimentari in quanto la depressione può causare sia una mancanza di appetito che un aumento di appetito. Avvengono solitamente anche cambiamenti nell’autostima, perché la percezione di sé cambia a causa della sensazione di inutilità e dai sensi di colpa che prova il paziente. Le persone depresse soffrono anche di disturbi del sonno, come l’aumento o ipersonnia, o la mancanza o insonnia, e accusano spesso anche una stanchezza eccessiva. Questi sono alcuni dei sintomi più diffusi tra le persone depresse, ma ovviamente una diagnosi certa può essere data solo da uno psicologo professionista.

7 consigli per aiutare una persona depressa

Il consiglio migliore che si può dare ad una persona depressa è quella di chiedere aiuto ad un psicologo professionista. Anche le persone che ha intorno, però, possono aiutarla a stare meglio. Per aiutare una persona depressa potete:

  • Parlare dei vostri sospetti: la depressione tende a cambiare la percezione del mondo delle persone, che in alcuni casi non accettano di soffrire di questa condizione. In alcuni casi i sintomi vengono attribuiti alla mancanza di energia e ai disturbi depressivi, per cui è indispensabile aiutarli a capire che potrebbero soffrire di depressione e aver bisogno di aiuto;
  • Evitare di essere duri: a volte le persone tendono ad essere dure con chi prova tristezza. In realtà, è meglio evitare di essere troppo duri, di insistere con frasi come “tirati su” o “fattene una ragione”, perché i sintomi provati non sono una scelta ed è difficile gestirli;
  • Mantenere la prospettiva: spesso la personalità di una persona depressa tende a cambiare, che può sfociare in atteggiamenti irascibili e più aggressivi. La depressione è spesso anche accompagnata da sentimenti di odio verso se stessi e questo rende difficile entrare in empatia con gli altri;
  • Incoraggiarli ad uscire: è importante far sapere alle persone depresse che non sono sole e che sono importanti per qualcuno. È sempre bello suggerire loro di fare una passeggiata insieme o incontrarsi per parlare ed esporre i propri sentimenti. Un hobby in comune potrebbe aiutarvi a stare più vicini;
  • Ascoltare: è uno dei più bei regali che si può fare ad una persona depressa, per farla sentire meno sola e con un sostegno su cui può contare;
  • Lodarli per i successi: che siano grandi o piccoli, i successi raggiunti dalle persone depresse sono ancora più importanti. Le persone che hanno accanto possono sottolineare con orgoglio questi successi;
  • Prestare attenzione al pericolo: la depressione può essere pericolosa, per cui è importante riconoscere in tempo i segnali di avvertimento ed eventualmente segnalare subito pensieri o comportamenti autolesionisti o di suicidio.
Scritto da Chiara Nava

Lascia un commento

Leggi anche
  • Paura del cambiamento? Ecco come fareCos’è la fear of starting over? Ecco come affrontarla e superarla

    Tutto quello che c’è da sapere sulla fear of starting over: cos’è, come affrontarla e superarla.

  • shibariShibari il bondage giapponese: come si fa e che cos’è

    Lo shibari è una forma di bondage che ha le sue origini in Giappone. L’attenzione nei suoi confronti è alta in ambito erotico, ma prima di tutto è un’espressione artistica. Difatti non si focalizza principalmente sul risultato che si ottiene ma sul percorso per poterci arrivare. E’ piuttosto complicata come arte e anche pericolosa, perciò bisogna essere seguiti da esperti in particolari corsi ed è assolutamente vietato la sua pratica in casa.

Contentsads.com