Carta astrale: come calcolarla

Scopriamo insieme cos’è la carta astrale e come si calcola, cercando di capire meglio noi stessi, con un po' di curiosità.

Ci sono diversi motivi per cui vale la pena approfondire questo aspetto dell’astrologia, primo fra tutti la grande curiosità. Scopriamo insieme cos’è la carta astrale e come si calcola.

Carta astrale: cos’è?

La Carta astrale, chiamata anche Tema Natale o Carta Natale, è uno strumento che rivela le nostre caratteristiche, come la predisposizione psicologica, emotiva, intellettiva, i propri punti di forza e di debolezza.

Consultare la propria carta astrale può rappresentare un modo diverso e curioso per capire meglio noi stessi e per rendersi molto più consapevoli, come una mappa che possa guidarci nelle piccole sfide quotidiane, nelle scelte più o meno importanti e nelle relazioni. Uno degli elementi fondamentali della carta astrale è l’ascendente, ovvero il punto dello Zodiaco che intersecava l’orizzonte terrestre ad est nel momento esatto della nostra nascita. Viene rappresentato con una linea che attraversa l’intera circonferenza, in modo orizzontale.

La linea si chiama orizzonte. Un altro diametro importante per la carta astrale è il meridiano, che si traccia individuando lo zenit, il punto posto in alto in cui la verticale condotta dal luogo di nascita incontra la sfera celeste, e il nadir, che è l’opposto. Questi due diametri determinano le case astrologiche, che sono 12.

Le 12 case astrologiche rappresentano gli aspetti principali della nostra vita e sono una vera guida per interpretare e analizzare la disposizione dei pianeti, la cui interpretazione deve essere particolarmente accurata.

Ogni casa rivela aspetti della personalità e del destino di ogni persona. La prima casa, indicata con il numero 1, è quella che segna l’inizio del nostro percorso nel mondo e offre diverse indicazioni sulla personalità. Poi ci sono le case associate al denaro, alla famiglia, alla vita domestica, all’amore, al lavoro, ai rapporti, al passato, alla spiritualità, al successo sociale, all’amicizia e alla salute.

Come si calcola e come si legge la carta astrale

Per calcolare la nostra carta astrale serve sapere con precisione il luogo, l’ora esatta e la data di nascita. L’accuratezza delle informazioni è fondamentale per un calcolo preciso e veritiero. Queste tre informazioni permettono di scoprire il modo esatto in cui i pianeti e i punti cardinali erano posizionati nel momento in cui siamo nati, che appariranno su carta come un cerchio diviso in 12 parti uguali. Queste caselle rappresentano i segni zodiacali. Dalla circonferenza del cerchio si notano dei trattini che sporgono verso l’esterno, le 12 case astrali, la cui ampiezza cambia in base alla stagione e alla latitudine. La Carta Astrale si basa su antichissime tabelle astronomiche, le effemeridi, che risalgono all’età dei babilonesi. Per calcolare la propria carta bisogna rivolgersi ad un astrologo oppure inserire i dati utili negli appositi campi di siti online dedicati al tema Natale.

Saper leggere e interpretare la carta non è per niente semplice. Per avere un’idea della lettura è fondamentale determinare in quali case e in quali segni vanno a cadere i pianeti. La lettura senza essere esperti potrebbe portare ad interpretazioni sbagliate, per questo è meglio affidarsi ad un astrologo. A seconda della posizione nella casa dei pianeti rivelata dalla carta, si avranno indicazioni diverse, determinate dagli scarti angolari privilegiati formati dai pianeti nel Quadro Astrale. In ordine di importanza, gli aspetti più significativi sono: il sestile, il quadrato, il trigono, l’opposizione e la coniugazione.

Scritto da Chiara Nava
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media