Notizie.it logo

Cannella: curiosità della spezia più amata e versatile

Cannella

Cannella: spezia molto amata e versatile. Benefici, proprietà e curiosità.

La cannella è un’antica spezia dai mille benefici e proprietà. Scopriamo assieme perché è così amata e come possiamo farne ampio uso.

Cannella e proprietà

La cannella ha diverse proprietà terapeutiche in grado di mantenerci in buona salute. Vediamo quali sono nello specifico:

  • È antibatterica, antimicotica e antitumorale;
  • Aiuta a combattere l’infertilità;
  • Regola gli zuccheri nel sangue;
  • Allevia i dolori causati dall’artrite e dolori mestruali;
  • Migliora la memoria;
  • È un rimedio contro l’influenza e problemi intestinali.

La cannella contiene vitamine del gruppo A e B e inoltre sali minerali tra cui magnesio, potassio, calcio, selenio e rame. Ha un alto contenuto di fibre, proteine, zuccheri ma contiene pochi grassi. Inoltre contiene diversi oli essenziali come l’eugenolo, che ha proprietà anestetiche locali e antisettiche.

Nella cannella è anche presente la cumarina, sostanza che fluidifica il sangue e agisce quindi da anticoagulante.

Inoltre grazie ai principi attivi in essa contenuti, la cannella favorisce la digestione, riequilibra la glicemia ed è antiossidante.

La cannella, utilizzata fin dai tempi remoti, è una delle spezie più conosciute al mondo. Le sue innumerevoli proprietà terapeutiche erano famose già nel lontano Oriente. Veniva infatti usata nella medicina tradizionale cinese, e tutt’ora è ampiamente impiegata per le sue proprietà benefiche.

Gli antichi Egizi per esempio, ne utilizzavano l’olio essenziale per l’imbalsamazione. In Europa nell’800, la cannella era una delle 4 spezie che assieme al pepe, alla noce moscata e ai chiodi di garofano venivano citate nei libri di cucina quando si scriveva : “un pizzico di spezie e droghe”. È inoltre uno degli ingredienti del curry.

Benefici cannella

Sia la cannella in polvere che quella in stecche offrono svariati benefici al nostro organismo.

Sicuramente uno dei più interessanti è la sua capacità di riequilibrare gli zuccheri nel sangue. Infatti è un rimedio che può essere ben indicato in caso di malattie di diabete di tipo 1 o 2 e anche come prevenzione delle stesse. La cannella è inoltre ricca di principi attivi in grado di ridurre i trigliceridi e il colesterolo cattivo.

La medicina tradizionale cinese conferma che la cannella è utile per combattere raffreddori stagionali e virus intestinali e la ritiene una ricca fonte di minerali come il ferro, calcio e manganese. Altro beneficio del farne uso viene dalle sue proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche. Molti la usano per alleviare i dolori mestruali e dovuti all’artrite. E‘ efficace sopratutto per curare il mal di gola.

Il suo utilizzo è di grande beneficio per l’apparato gastrointestinale.

Migliora infatti la digestione, protegge l’intestino e aiuta a combattere la nausea. Inoltre, è sopratutto apprezzata per le sue capacità di bruciare i grassi in eccesso e aumentare il senso di sazietà.

L’uso della cannella presenta alcune controindicazioni. Innanzitutto consigliamo di non superare la quantità giornaliera di 3 grammi. In caso di dosi superiori si potrebbero presentare problemi di allergie. L’utilizzo in grandi quantità, è sconsigliato in caso di gravidanza, allattamento e di alcune patologie del fegato e intestino.

Anche l’olio essenziale se usato puro sulla pelle, potrebbe provocare reazioni allergiche e orticaria. Può inoltre essere controindicata in quanto interagisce con alcuni farmaci. È bene accertarsi tramite il proprio medico, se se ne può fare uso.

Polvere o stecche

La cannella in polvere è particolarmente indicata per la preparazione dei dolci, per i prodotti da forno, per il pane e negli infusi alla frutta.

Quella in stecche viene consigliata per la preparazione di infusi, vin brulè e dolci.

Uso in cucina. Vi consigliamo di usare la cannella in stecche per aromatizzare se volete preparare creme, infusi o salse che prevedono l’ebollizione. Sarà sufficientemente aggiungere al composto le stecche e fare bollire il tutto per qualche minuto. L’utilizzo della cannella in polvere è più indicato nel caso di preparazioni di dolci da forno.

Come abbinarla. Potete aggiungerla come aroma di creme, budini, biscotti. È ottima, inoltre, se aggiunta alle vostre tisane assieme allo zenzero, soprattutto durante i mesi invernali. Vi consigliamo inoltre di aggiungerla al riso durante la sua cottura perché contribuisce a ridurne l’indice glicemico.

Abbinate la cannella al miele. Se consumati quotidianamente, cannella e miele, risultano utili per prevenire e affrontare svariati disturbi. Infatti insieme hanno potenti proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, antiossidanti e antibiotiche naturali.

Conservazione delle stecche e della polvere. In entrambi i casi andrebbe prevedibilmente conservata in barattoli di vetro ermetici e al riparo da luce, calore e umidità.

Durata dell’aroma. Questa spezia se in polvere tende a perdere il suo aroma molto prima di quella in stecche. Vi consigliamo quindi una volta aperto il barattolo in polvere, di consumarlo il prima possibile. Mentre per quanto riguarda la cannella in stecche se ben conservata dura tanto tempo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche