Chi è Ryan Cohen, l’uomo diventato miliardario con Game Stop

Un vero successo in Borsa: il caso delle azioni di Game Stop ha fatto il giro del mondo e dietro tutto ciò c'è il giovane imprenditore Ryan Cohen.

A soli 25 anni ha creato la sua azienda per poi diventare miliardario poco dopo: si tratta dell’imprenditore Ryan Cohen, che ha messo il suo zampino sull’incredibile boom delle azioni Game Stop.

Chi è Ryan Cohen

Classe 1986, il giovane imprenditore Ryan Cohen è già noto per il suo ruolo di fondatore e amministratore delegato dell’azienda Chewy, creata quando aveva solamente 25 anni.

Si tratta di un rivenditore online di alimenti e prodotti per animali domestici fondata nel 2011 che ha fatto fatica a decollare fino al 2013. Proprio nel 2013 infatti Cohen e il co-fondatore di Chewy sono riusciti a conquistare un capitale di 15 milioni di dollari, facendo esplodere la popolarità del loro e-commerce. Il valore dell’azienda è cresciuto così tanto che nel 2017 è stata venduta a PetSmart per 3,35 miliardi di dollari, Ryan Cohen di intascare milioni di dollari diventando uno dei CEO più importanti del globo.

Cohen è stato infatti inserito anche nella 40 Under 40 della rivista Fortune: è considerata la classifica dei giovani leader più influenti del mondo secondo il prestigioso periodico.

Con la vendita di Chewy, Ryan Cohen è rimasto per un po’ ancora CEO della società per poi dimettersi e dedicarsi alla famiglia e ad altri obiettivi. Poco tempo dopo torna alla ribalta, sotto i riflettori per aver acquistato milioni di azioni Apple. Cohen è diventato così il più grande azionista individuale della Apple e oggi la sua partecipazione all’azienda vale più di 500 milioni di dollari.

Ryan Cohen e Game Stop

Nell’estate del 2020 l’imprenditore Ryan Cohen ha acquistato circa 9 milioni di azioni della Game Stop, che equivale a circa il 10% della società e circa 76 milioni di dollari. Un grande investimento che aveva il fine di ristrutturare e ripianificare l’azienda del settore videogiochi per farla emergere e portarla al top. L’intento è riuscito. A novembre 2020 le azioni della Game Stop hanno iniziato ad avere un picco grazie ad una lettera scritta da Cohen al consiglio d’amministrazione dell’azienda. Grazie all’investimento dell’imprenditore l’azienda ha spiccato il volo. Da un calo di circa 85% la Game Stop ha iniziato a vedersi ingigantire il valore delle sue azioni. Nel 2021 addirittura l’azienda ha registrato circa il 1.200% a Wall Street.

Oltre a Ryan Cohen hanno investito nella Game Stop altri imprenditori tra cui Michael Burry, sulla cui figura è incentrato anche un film con Christian Bale e Brad Pitt intitolato La grande scommessa; Jaime Rogozinski il quale ha creato un account su Reddit, WallStreetBets, che ha inaugurato la caccia alle azioni di Game Stop e probabilmente anche il miliardario Elon Musk, CEO di Tesla e Space X.

Scritto da Megghi Pucciarelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Clubhouse: cos’è, come funziona e come entrare nel social dei VIP

Chi è Yvonne De Rosa: curiosità sulla compagna di Roberto Fico

Leggi anche
  • israele cosa sta succedendoCosa sta succedendo in Israele?

    Nuova escalation di scontri tra Israele e Palestina che oppongono manifestanti palestinesi e forze dell’ordine israeliane dopo gli sfratti da Sheikh Jarrah.

  • Crossdressing uomini eteroCrossdressing, perché uomini etero si sentono bene con abiti femminili

    L’abbigliamento è sempre più gender fluid e uomini etero che preferiscono vestirsi da donna ne sono l’esempio, sono i crossdresser.

  • Gender fluid chi sonoGenerazione Z, gender fluid e sognatrice: chi sono gli adolescenti oggi

    Sono impauriti dal futuro ma non si tirano indietro e cercano di cambiare il mondo: chi sono i ragazzi della Generazione Z?

  • mamme donne realizzateNon è vero che le donne si sentono realizzate solo con la maternità

    Le donne solo se mamme, secondo l’opinabile parere dell’europarlamentare Antonio Tajani, acquisirebbero la loro realizzazione.

Contents.media