Quando una tua collega fa mobbing: con chi parlarne?

Il mobbing è una forma di persecuzione e di violenza psicologica che un individuo può esercitare su un altro individuo, al fine di metterlo in difficoltà, di renderlo succube ai suoi desideri, o di indurlo ad andarsene da un posto di lavoro.

Infatti l’ambito in cui si parla più spesso di mobbing è quello lavorativo, anche se esso si può verificare anche in casa, a scuola, in caserma, o in altre situazioni.

Per quel che concerne il lavoro, si può dire che una collega fa del mobbing nei nostri confronti se cerca di metterci continuamente in imbarazzo, se ci affida solo i compiti più sgradevoli e difficili, e cerca continuamente di metterci in cattiva luce.

Come ci si può difendere in questo caso?

In Italia purtroppo non esiste una normativa contro questo tipo di persecuzione, ma ci si può difendere in primis non cedendo alle pressioni, e non licenziandosi. Se ne può parlare con i propri capi o datori di lavoro, e può essere utile anche chiedere aiuto a delle associazioni specifiche.

Scritto da Cristina Marziali
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Cos’è e come funziona il mobbing

Come si legge una fattura clienti

Leggi anche
Contents.media