Notizie.it logo

Modello di Zalando vittima di razzismo: “Non la compro se la indossa un nero”

modello zalando razzismo

Il modello di Zalando vittima di commenti razzisti sul web "Vendeteli in Africa": i dettagli.

Alle soglie del 2020, un modello di colore che ha posato per pubblicizzare i prodotti della famosa piattaforma di e-commerce tedesca, viene preso di mira con insulti razziali e discriminatori, provenienti dal popolo del web.

Il modello di Zalando vittima di razzismo

Sta facendo il giro del web una foto pubblicitaria di un modello di colore che ha posato per lo shop online Zalando, offeso duramente sui social a causa del colore della sua pelle. Cosa è successo?

L’e-commerce leader del settore abbigliamento Zalando ha pubblicato su Twitter Italia una foto promozionale, come da prassi, per pubblicizzare una polo rosa. Il modello scelto per indossarla era nero. Gli utenti del web si sono scagliati ferocemente contro di lui, sommergendolo di critiche e offese a causa del colore della sua pelle.

Tra i commenti : “Non lo comprerò mai finché la indossa un nero”, “Vendetele in Africa”, “Avete sbagliato continente per la vostra pubblicità”, “Perché il modello è nero quando in Italia siamo tutti bianchi?”.

Il post risale all’agosto 2019, ma a svelare l’accaduto, nel novembre 2019 è stato il profilo satirico del Signor Distruggere, che su Facebook ha riportato all’attenzione dei followers, insieme alla didascalia “Italia 2019 d.c.”.

post insulti modello nero

Non è la prima volta che un modello di Zalando viene preso di mira per la scelta dei modelli. Facendo un’analisi dei profili social dell’azienda tedesca si è notato che anche nel caso di mannequin donne, non mancano tremendi commenti razzisti.

La risposta di Zalando

Zalando, che da sempre celebra la diversità, lavorando con persone provenienti da ogni parte del globo ha duramente ribatutto all’accaduto:

Crediamo fermamente nel celebrare la diversità e nel rifiutare razzismo e discriminazione. La tolleranza è uno dei nostri valori fondanti. Per questo motivo, siamo profondamente dispiaciuti di leggere commenti offensivi o denigratori. Crediamo in un mondo dove la libertà di essere sé stessi non ha limiti di taglia, età, genere o provenienza. Il nostro assortimento e la scelta dei nostri modelli rispecchiano la varietà e la diversità del mondo in cui viviamo. Questi valori fanno parte di noi e hanno ispirato la nostra recente campagna, “Free to be”, dove invitiamo tutti a rompere gli stereotipi e a mostrare la propria unicità, testimoniata anche dalla scelta dei membri del cast. Vogliamo che tutti si sentano liberi e usino la moda come mezzo per esprimere la propria individualità

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Valentina Russo
Nata in provincia di Lecce, classe 1990, è laureata in comunicazione internazionale all'Università Per Stranieri di Perugia. Collabora con Style24.it.
Leggi anche