Meghan Markle, l’abito è troppo corto: come avrà reagito la Regina?

Meghan Markle mostra le gambe e tutti gridano allo scandalo. Nel frattempo la sua assistente personale si "salva" dai suoi capricci.

Meghan Markle continua a far parlare di sé per i motivi sbagliati. In occasione della Festa della Donna la Duchessa del Sussex ha presenziato a un evento ufficiale indossando un adorabile vestitino bianco e nero a cui però mancavano diversi centimetri di stoffa per essere considerato accettabile dalla rigida etichetta a cui la famiglia reale britannica è costretta a sottostare.

Oltre all’ennesimo “scivolone” in fatto di stile, Meghan continua a far fuggire i propri collaboratori: la Regina interverrà?

Meghan Markle troppo in mostra

Quando era ancora la semplice “nuova fidanzata” del secondogenito del Principe Carlo, Meghan Markle aveva dimostrato di sapersi attenere alle regole e di saper operare una serena mediazione tra il proprio stile personale e quell’eleganza estremamente sobria richiesta ai membri della famiglia reale.

Naturalmente, una volta diventata Duchessa a tutti gli effetti, le cose si sono fatte più complicate e non basta più indossare abiti sofisticati per essere ammirata e soprattutto approvata da tutti.

Meghan ha infatti collezionato una serie di “imprecisioni” che hanno fatto storcere parecchi nasi a Buckingham Palace ma di certo non si era mai spinta fino a mostrare le cosce quasi completamente, come ha fatto in occasione delle celebrazioni dell’Otto Marzo.

Un abitino troppo osé

L’abito scelto dalla Duchessa per presenziare alla conferenza del The Queen’s Commonwealth Trust al King’s College di Londra sarebbe stato perfetto se Meghan non avesse ormai un pancione terribilmente ingombrante (che la Duchessa non ha mai smesso di mettere in mostra fino alle soglie del ridicolo).

L’abito bianco e nero, molto accollato e sobrio nella sua ampia fantasia geometrica, era abbinato a una giacca scura e all’immancabile royal bag che completa gli outfit di tutte le dame della famiglia reale britannica.

Il problema è nato a causa del fatto che quando Meghan era in piedi arrivava a metà coscia della Duchessa, anche a causa del fatto che il pancione “rubava” molta stoffa alla lunghezza. La “tragedia” vera e propria si è consumata nel momento in cui Meghan si è seduta e ha accavallato le gambe, che sono state mostrate alla platea (e naturalmente ai fotografi presenti all’evento) fin quasi all’inguine.

La reazione di Buckingham Palace

Come al solito, le malelingue si chiedono quale sia stata la reazione della Regina all’ennesima intemperanza stilistica di Meghan, ma probabilmente nessuno vedrà soddisfatta la propria curiosità. Quello che però si sa di certo è che l’assistente personale di Meghan ha rassegnato le proprie dimissioni dal suo incarico, senza fornire particolari spiegazioni.

La donna ha accettato di assistere i Duchi del Sussex durante il trasferimento nella nuova residenza e fino alla nascita del bambino. Concluse le sue mansioni, Amy Pickerill si congederà dai suoi datori di lavoro.

Non si sa se c’è una concreta relazione tra l’episodio del King’s College e le dimissioni della Pickerill, quello che è certo è che lo staff di Meghan si sta decimando. Tutti i collaboratori più stretti della Duchessa finiscono per dare le dimissioni a causa del carattere capriccioso e puntiglioso della Duchessa, che comincerebbe a tempestare di mail e di richieste il suo staff fin dalle prime ore del mattino.

Scritto da Olga Luce
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Tomaso Trussardi, il patrimonio pazzesco della sua azienda

Ilary Blasi e Francesco Totti festeggiano il compleanno di Isabel

Leggi anche
Contents.media