Notizie.it logo

Mark Caltagirone: “Eliana e Pamela mi hanno rubato l’identità”

Mark Caltagirone

Mark Caltagirone avrebbe finalmente deciso di parlare sui social denunciando un furto di identità: stavolta è tutto vero?

Mark Caltagirone è finalmente uscito allo scoperto? Sembrerebbe di sì, eppure ci sono ancora moltissimi dubbi in merito alla vera identità del presunto marito di Pamela Prati. Una dichiarazione social rimescola le carte, sembra fare chiarezza eppure qualcosa ancora non quadra.

Mark Caltagirone: “Sono stato derubato”

Tutta la vicenda mediatica scoppiata intorno al caso Prati ha fatto sorgere principalmente una domanda: Mark Caltagirone esiste davvero?

La domanda successiva, ammettendo che l’uomo esista, sta nel chiedersi se è complice o vittima di Pamela Prati ed Eliana Michelazzo. Secondo quanto dichiarato da un utente di Instagram nelle scorse ore non soltanto Mark Caltagirone esiste, ma è anche stato derubato della sua identità da Pamela e da Eliana.

Secondo quanto affermato in un commento dell’utente instagram marckcaltagirone54, l’uomo in questione avrebbe incontrato la Prati una volta nella sua vita, durante un evento non meglio definito. I due si sarebbero soltanto presentati e non avrebbero più avuto contatti nei successivi due anni.

Solo nelle ultime settimane l’uomo si sarebbe reso conto del furto di identità perché ha avuto notizie dello scandalo direttamente dai suoi familiari, che hanno seguito la vicenda in televisione.

Mark Caltagirone denuncia la Prati e la Michelazzo

Nello stesso messaggio la persona in questione spiega di aver già provveduto a denunciare Pamela Prati ed Eliana Michelazzo per furto di identità e che, all’età di cinquant’anni, con una famiglia sulle spalle, non si sarebbe mai lasciato coinvolgere in una pagliacciata simile. “Ma non scherziamo!” esclama, esasperato, alla fine del commento.

Naturalmente non è possibile sapere se esiste effettivamente una denuncia a carico di Pamela Prati e della sua agente, inoltre la faccenda si fa ancora più sospetta a causa del nome scorretto utilizzato dall’account da cui il commento è partito.

Il nome dell’uomo ha infatti conosciuto una nuova deformazione: se Pamela ha sempre chiamato il suo “futuro marito” con il nome di Marco, sui social si è sempre fatto riferimento al suo account con lo username “Mark”.

L’account da cui è partito il commento invece utilizza la dicitura “MARCK”, completamente scorretta in qualsiasi lingua.

E’ anche probabile che la persona che ha creato l’account per fare chiarezza si sia trovata costretta a scrivere il nome in quella maniera a causa dei moltissimi account fake su Mark Caltagirone che sono stati creati e utilizzati in queste settimane.

Profilo scomparso su Instagram

Intanto le dichiarazioni del presunto Marco Caltagirone sono già sparite dalla rete: non esiste più su Instagram alcun profilo con lo username utilizzato per scrivere il commento che sembrerebbe aver dato una vera svolta alla vicenda della Prati.

Che si sia trattato dell’ennesimo profilo fake creato appositamente per prendere in giro tutti coloro che stanno seguendo la vicenda o da qualcuno che ha deciso di aggiungere altra carne al fuoco dello scandalo? Probabilmente non lo sapremo mai: il mistero continua a infittirsi e nel frattempo la “povera” Pamela Prati è rimasta zitella.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Olga Luce
Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Donnemagazine.it
Leggi anche