Incidente sul lavoro all’Interporto di Bologna: operaio perde 6 dita in un macchinario

Un operaio ha perso 6 dita in un incidente sul lavoro all'Interporto di Bologna: i sindacati denunciano le dure condizioni dei dipendenti.

Pura a Bologna, dove mercoledì 3 novembre un operaio di 21 anni è rimasto coinvolto in un incidente sul lavoro: mentre stava manutenendo una smistatrice dell’Interporto, le sue mani sono rimaste incastrate nel macchinario e ha perso sei dita. Il giovane si trova ancora ricoverato presso l’Ospedale Maggiore dove lo hanno trasportato i soccorsi.

Incidente sul lavoro all’Interporto di Bologna

I fatti hanno avuto luogo nelle prime ore del mattino quando, per cause ancora da accertare, il giovane è rimasto ferito mentre stava lavorando alla manutenzione del rullo di smistamento pacchi del magazzino della DHL situato nel blocco 9.4 dell’Interporto. Dipendente di un’azienda esterna, la Recikla srl, l’operaio è stato subito medicato sul posto e trasportato d’urgenza all’ospedale Maggiore.

Di fronte all’ennesimo infortunio sul lavoro, il sindacato Si Cobas ha indetto uno stato di agitazione e in serata alcuni lavoratori sono rimasti in presidio davanti ai magazzini per chiedere più sicurezza e denunciare quanto accaduto. “Sappiamo che fatto non è altro che la conseguenza di condizioni di lavoro in cui la sicurezza è un elemento secondario, molte volte una scocciatura“, hanno denunciato. Nonostante qualche settimana fa avessero fatto presente ad un Responsabile e all’RLS del magazzino in oggetto il rischio che i lavoratori correvano a lavorare con quei ritmi, “non è stato fatto nessun intervento e non è stata adottata nessuna precauzione“.

Incidente sul lavoro all’Interporto di Bologna: “Non siamo macchine”

Secondo la testimonianza dei manifestanti, l’Ausl e l’Ispettorato del Lavoro avrebbero già fatto i primi accertamenti sul macchinario che stava utilizzando il ragazzo. A prescindere dal fatto se fosse a norma o meno, ha affermato quest’ultimo, ciò che conta è il modo in cui gli operatori sono costretti a lavorare, con ritmi estenuanti e ad una velocità che va a discapito della nostra sicurezza. “Non siamo macchine“, ha affondato.

Scritto da Debora Faravelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Polonia, donna morta mentre aspettava un aborto: ripartono le proteste

No Green pass a Milano, sabato corteo a rischio caos: lo scontro sul percorso

Leggi anche
  • simboli contro violenza donneDalle scarpe rosse alla panchina: tutti i simboli contro la violenza sulle donne

    Dalle scarpe rosse alle panchine che colorano le piazze: ecco quali sono tutti i simboli più conosciuti contro la violenza sulle donne.

  • cosa significa demigirlCosa significa Demigirl e perché è importante saperlo

    Cosa significa essere Demigirl: la definizione e l’importanza di saper distinguere l’identità di genere dall’orientamento sessuale di una persona.

  • Giampiero Galeazzi malattiaGiampiero Galeazzi malato da tempo: “Non ho il Parkinson, ma il diabete”

    “Non ho il Parkinson, ho problemi di diabete. La salute va su e giù, come sulle montagne russe”, aveva detto nel 2019 in una delle sue ultime apparizioni.

  • venezia top ginnastica ragazze 2Venezia, top di ginnastica vietato alle ragazze: “Distraggono i maschi”

    A Venezia ha fatto molto discutere la decisione di un’insegnante che ha vietato alle ragazze di indossare il top sportivo durante l’ora di ginnastica.

Contents.media