Chi è Emma Bonino: storia della politica italiana

Storia della politica italiana Emma Bonino e del suo percorso formativo e professionale.

Emma Bonino ha fatto dell’amore per la politica e la cittadinanza il suo lavoro. Con una partecipazione attiva sia a livello governativo che associativo, è ricordata per l’impegno messo nel movimento femminista e nella tutela dei diritti dell’uomo nelle sue forme più disparate.

Chi è Emma Bonino

Emma Bonino (Bra, 9 marzo 1948) è una politica italiana. Cresce con i genitori Filippo e Caterina nella provincia di Cuneo a contatto con la natura nella fattoria di famiglia. Si trasferisce nel piccolo paesino inseguito al trasferimento lavorativo del padre che decide di intraprendere un commercio di legname.

chi è emma bonino

Si forma al liceo classico della sua città per poi trasferirsi a Milano dove frequenta l’Università Bocconi laureandosi nel 1972 in Lingue e letteratura moderna. Proprio in questi anni si avvicina alla politica inserendosi gradualmente nell’ambiente come esponente attiva.

L’inserimento nel mondo della politica

Entra in politica nel 1975 dopo aver fondato il Centro d’informazione sulla sterilizzazione e sull’aborto mostrandosi vicina ad un tema così scottante per il momento.

L’anno successivo si candida come capolista del Partito Radicale e viene eletta alla camera a soli 28 anni. Nel 1979 viene eletta al Parlamento Europeo e negli anni successivi si dimostra attenta a numerose questioni sociali combattendo per i diritti civili nell’Europa dell’Est e lavorando per la creazione di una Corte penale internazionale.

chi è emma bonino

Fonda inoltre l’associazione “Food Disarmement International” nata con la volontà di combattere la fame nel mondo e tutelare il diritto alla vita, che presenta anche a Papa Giovanni Paolo II. Un’altra associazione che vede il suo impegno è “Non c’è pace senza giustizia” a sostegno del Tribunale pensale internazionale per l’ex Jugoslavia.

Dalla commissione europea alla creazione del partito

Negli anni Novanta ottiene il sostegno del centrodestra e diventa Commissaria Europea nel primo governo Berlusconi con Forza Italia. Il cambio di posizione e il sostegno dell’intervento militare in Kosovo la portano a perdere il sostegno dei pacifisti. Il suo impegno umanitario, soprattutto in Africa, le permette di mostrare un ritorno sui suoi passi e decide così di candidarsi successivamente con una lista da lei creata.

chi è emma bonino

Nel 1999 partecipa quindi alle elezioni in Europa con una lista del partito radicale ottenendo grande successo. Combatte in questi anni contro la pratica delle mutilazioni genitali femminili praticata in alcuni stati dell’Africa e trasferendosi a El Cairo per studiare la cultura araba. Con una vita politica inarrestabile torna a far parlare di sè nel 2019 quando presenta il partito +Europa alle elezioni.

LEGGI ANCHE: Chi era Simone de Beauvoir: storia della femminista francese

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Barbie: storia della bambola più famosa del mondo

Chi era Jurij Gagarin: tutto sul primo uomo nello spazio

Leggi anche
  • Chi era Gustave MoreauChi era Gustave Moreau: tutto sul pittore francese

    Gustave Moreau, il pittore francese precursore di simbolismo e surrealismo dall’inizio alla fine della sua carriera artistica.

  • chi era giuseppe terragniChi era Giuseppe Terragni: storia dell’architetto italiano

    Giuseppe Terragni, tutto sul grande esponente del razionalismo italiano. Ecco il suo percorso nel mondo dell’architettura.

  • Chi è Henry Ian CusickChi è Henry Ian Cusick: storia dell’attore britannico

    Henry Ian Cusick protagonista di numerose piece teatrali e ruoli tra piccolo e grande schermo divenuto famoso grazie ad alcune serie tv.

  • chi è anatole franceChi era Anatole France: tutto sullo scrittore francese

    Anatole France è stato premiato per essere stato uno degli autori più brillanti del suo periodo storico. Scopriamo la sua storia.

Contents.media