Notizie.it logo

Emis Killa senza freni: “Alle donne non dovrebbero puzzare le ascelle”

Emis Killa

Emis Killa non sopporta le persone che non si lavano: il suo messaggio su Twitter però scatena le proteste delle femministe.

Emis Killa ne ha combinata un’altra delle sue: il rapper ha deciso di utilizzare ancora una volta i social per fare alcune esternazioni piuttosto forti in merito ai comportamenti sessuali che dovrebbero tenere gli uomini e altre sull’igiene personale. La valanga di commenti negativi che si è riversata sui profili social del rapper ha costretto Emis Killa a fare delle precisazioni sul proprio profilo Instagram (ma non ha chiesto scusa).

Emis Killa: “E’ solo humor”

Nel momento in cui si decide di utilizzare i social per fare polemica o per lanciare frecciatine è normale che arrivino reazioni piuttosto rabbiose da parte degli utenti, ma a quanto pare Emis Killa non ha ben chiaro questo meccanismo. Le ultime affermazioni pubblicate su Twitter in ordine di tempo sono state:

C’è da dire anche che voi, da me tanto amate donne, quando pubblicate una foto del buco del c**o con le citazioni di Oscar Wilde non siete credibili.

Se non leccate la fi*a sarete sempre cornuti. E ve lo meritate onestamente.

A una donna non dovrebbero mai puzzare le ascelle. Neanche se fa la maratona di New York. Che incubo.

Nonostante il fatto chi segue il suo profilo sia ormai abituato alle provocatorie uscite “senza filtri”, molti utenti che si sono trovati per caso a leggere il profilo del rapper hanno avuto molto da ridire (e la mggior parte erano donne).

Le femministe contro Emis Killa

In particolare, ad aver scatenato le reazioni delle attiviste contro la discriminazione femminile è stato il commento in merito all’igiene personale.

Nei commenti che hanno risposto al post del rapper infatti, le donne hanno diritto di puzzare esattamente come ce l’hanno gli uomini, a prescindere da quello che agli uomini piacerebbe o no.

Si tratta di una battaglia che si combatte da tempo contro l’idea della “donna angelicata”, e contro il pregiudizio secondo cui il corpo della donna non dovrebbe avere manifestazioni sgradevoli. E’ una concezione ormai sorpassata che le frange più estremiste del movimento femminista non sono più disposte a tollerare, com’è stato dimostrato sul profilo di Emis Killa.

La risposta del rapper: “Siete troppo serie”

Come capita sempre nel momento in cui qualcuno fa notare che quella che voleva essere una battuta si è trasformata in un’offesa, il “colpevole” finisce per accusare le proprie “vittime” di aver preso tutto troppo sul serio.

La lunga arringa difensiva che il rapper ha scritto a favore di se stesso è stata pubblicata sul profilo Instagram di Emis:

A parte che il commento era piuttosto provocatorio e ironico, fa parte di quello humour che ho io da un po’ ma che ancora non è stato capito da tutti, prima o poi ci arriverete, forse. E comunque e allora? Che ca**o ho detto di male? A parte che nel tweet dopo ho precisato e ho detto anche agli uomini non dovrebbe puzzare un bel niente e si dovrebbero lavare, perché a me la gente che non si lava fa schifo, e questo vale per tutti, però questo ovviamente non viene preso in considerazione, si sorvola sempre…

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Olga Luce
Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Donnemagazine.it
Leggi anche