Elena Santarelli rivela: “Ho voluto vedere il tumore di mio figlio”

Elena Santarelli è stata ospite di Non disturbare condotto da Paola Perego e ha ammesso di aver voluto vedere il cancro di suo figlio

Elena Santarelli è stata ospite nella prima puntata della nuova edizione di Non disturbare condotto da Paola Perego. La showgirl ha raccontato della malattia del suo piccolo Giacomo e ha rivelato di aver chiesto ai medici di poter vedere il tumore. La moglie di Bernardo Corradi si è voluta togliere anche qualche sassolino dalla scarpa nei confronti di alcuni colleghi.

Il racconto di Elena Santarelli

La prima puntata della nuova stagione di Non disturbare non poteva che iniziare con Elena Santarelli. La showgirl, che ha da poco festeggiato la sconfitta del tumore del suo piccolo Giacomo, si è raccontata a cuore aperto ad una comprensiva e professionale Paola Perego. La moglie di Bernardo Corradi ha vissuto l’anno più difficile di tutta la sua vita e finalmente può affermare che il suo piccolo Jack ha “vinto la battaglia”.

Elena, com’è normale che sia, ha parlato a lungo della malattia di suo figlio, ma ha ammesso anche di provare molta rabbia nei confronti di alcuni colleghi. Questi ultimi, davanti ai difficili problemi di salute che la sua famiglia si è trovata ad affrontare, hanno ammesso di averla rivalutata come persona. Questo cambiamento di giudizio non è piaciuto alla Santarelli e ha approfittato dell’intervista a Non disturbare per lanciare una frecciatina a quanti la vedevano come una persona frivola.

La showgirl ha poi parlato del viaggio che ha fatto con il marito e con Jack a New York per festeggiare la sconfitta del cancro. Questa città, oltre ad essere la meta scelta dal bambino per la sua ‘vacanza premio’, è la stessa un cui Bernardo le ha chiesto di diventare sua moglie. Elena ha rivelato: “Metaforicamente parlando è come se si stesse giocando una partita di calcio (facendo riferimento alla fine delle terapie di Giacomo, ndr).

Poi ci sono altri tantissimi piccoli tempi supplementari da vincere (…) I dottori hanno detto che sei in follow up, però per i prossimi cinque anni e per altri anni seguiranno dei controlli in cui si spera che non si ripresenti più quella cosa lì”. Essere in “follow up” non significa essere del tutto fuori pericolo perché il cancro si potrebbe ripresentare, ma è comunque una grande vittoria.

La confessione di Elena

Elena ha fatto anche una profonda riflessione sul ruolo di genitore, ammettendo che quando ha scoperto che il suo Jack aveva un tumore avrebbe voluto farsi carico di tutto, ma che non sempre è possibile. La Santarelli ha dichiarato: “Quando a volte diciamo ai nostri figli ‘ti proteggerò da tutto e tutti’ in parte è un po’ una bugia, perché non può essere vera questa cosa”. La showgirl, con una sincerità disarmante, ha rivelato che tante volte, davanti alle domande che suo figlio le poneva, aveva solo voglia di piangere e che tante volte ha temuto di non reggere la situazione. Nonostante tutto, la donna ha confessato di aver voluto vedere con i suoi occhi il tumore di Giacomo. Elena ha ammesso: Ho visto il tumore che Giacomo aveva, l’ho visto in fotografia. Quando l’ho chiesto all’oncologa mi ha detto: ‘ma sei pazza?!’. Io ho detto sì, perché mi manca un pezzo di questo puzzle, ho tutti i personaggi e mi manca il mostro cattivo. Me lo immaginavo diversamente, era orrendo! Però una volta che l’ho visto mi sono data pace”. Nel corso di questa terribile battaglia, la Santarelli è stata molto criticata ed è stata accusata anche di voler strumentalizzare la malattia del figlio, ma l’unica cosa che conta, come lei stessa ha ammesso, è che “la battaglia l’abbiamo vinta noi!”.


Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Uomini e Donne, esplosione nella casa di una coppia: la Dama è grave

Marco Mazza, chi è il tentatore di Temptation Island

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.