Trieste, stop ai cortei No Green Pass: la decisione

Il prefetto di Trieste, visto l'aumento dei contagi, ha dichiarato che è arrivato il momento di comprimere la libertà di manifestare.

Il prefetto di Trieste, visto l’aumento dei contagi, ha dichiarato che è arrivato il momento di comprimere la libertà di manifestare. Il sindaco ha deciso di vietare le manifestazioni nella piazza della città. 

Covid, prefetto Trieste: “Prevale il diritto alla salute”

Valerio Valenti, prefetto di Trieste, durante una conferenza stampa ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda i contagi da Covid nella sua città. “È del tutto evidente che l’aumento dei contagi sia strettamente legato ai cortei che si sono svolti in città. Dobbiamo pensare a interventi da mettere in campo proprio alla luce di quello che abbiamo visto. L’attesa di questi giorni era per tradurre questi dati in azioni da mettere in campo.

Ci riuniremo come comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica e cercheremo il massimo coordinamento. L’azione amministrativa deve avere dei canoni. Per me in questo momento prevale il diritto alla salute, e dobbiamo trovare forme per non reprimere il diritto alla libera manifestazione, ma quanto meno comprimerlo” ha dichiarato.

Covid, prefetto Trieste: “Non possiamo permettere che tante persone continuino a sfidare il virus”

Non si tratta di scegliere tra manifestazioni statiche o dinamiche, occorre innanzitutto prevedere la possibilità di adottare provvedimenti che anticipino, almeno per quanto riguarda cortei e menifestazioni le misure da zona gialla, l’obbligo di mascherine e distanziamento.

Oltretutto abbiamo visto che molte di queste persone vengono da fuori, e ci infettano. E non possiamo permettere che tante persone continuino a sfidare il virus, ammalarsi e diffonderlo. Dobbiamo ad esempio individuare delle sanzioni particolarmente dure per gli organizzatori di manifestazioni in cui non vengono usate le mascherine. Altrimenti il rischio è quello di arrivare in fretta alla zona gialla” ha dichiarato il prefetto di Trieste. “Firmerò ora un provvedimento in cui aggiungeremo piazza Unità d’Italia ai luoghi interdetti alle manifestazioni, almeno fino al 31 dicembre. E lancio un appello: siete liberi di non vaccinarvi, di fare tamponi ogni 48 ore, ma lasciate vivere gli altri” ha dichiarato il prefetto di Trieste, Valerio Valenti.

Covid, Trieste: vietate le manifestazioni in piazza

Piazza Unità d’Italia sarà vietata fino al 31 dicembre alle manifestazioni di protesta. La decisione è stata comunicata sia dal prefetto che dal sindaco Roberto Di Piazza. “Chi violerà questo divieto sarà punito con ammende molto importanti” ha dichiarato il primo cittadino. Il prefetto è d’accordo sul fatto di “comprimere momentaneamente” la libertà di manifestare. 

Scritto da Chiara Nava
1 Comment
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Giuseppina
01/11/2021 14:19

Sai dovr drvi andare te non puoi non far fare manifestazioni cretino

Schianto in parapendio alle Canarie, Francesca morta a 34 anni: lascia due figlie piccole

Tale e Quale Show, Carlo Conti in lacrime: “Ci ha lasciato, è successo un anno fa”

Leggi anche
Contents.media