Notizie.it logo

Come far durare più a lungo tatuaggio hennè

hennè

I tatuaggi al'hennè sono un trend da parecchi anni. Belli e decorativi. Vengono spesso eseguiti in alternativa al tatuaggio tradizionale e permanente. Per far si che il tattoo temporaneo non vada via subito, è possibile utilizzare delle tecniche presenti in questo articolo.

Hai preso la decisione di fare un tatuaggio ma ne vorresti uno temporaneo? Sei una fan dell’hennè ma vorresti imparare a fare i tatuaggi a casa da sola? Oggi ti spieghiamo come fare far durare più a lungo i tatuaggi all’henné, cosa sono e cosa significano i disegni sulle mani delle spose mediorientali.

I tatuaggi all’henné sono tatuaggi dal carattere non permanente e dalla durata che varia, realizzati con prodotti creati dalla Lawsonia inermis. Questa è una pianta, nota anche come henna o enna, da cui si ricava una polvere più o meno rossastra a seconda della composizione dei fiori e degli arbusti, che andrà poi a costituire l’henné dei tatuaggi e della colorazione dei capelli.

I tatuaggi all’henné vengono dall’oriente, dove vengono chiamati Mehndi: il loro significato anticamente era di buon auspicio, e perciò si usavano soprattutto durante i riti matrimoniali.

Pian piano poi la moda del tatuaggio all’henné ha preso piede in tutto il mondo, soprattutto a causa del fatto che durano e costano poco, rispetto a un tatuaggio tradizionale permanente.

Come si fanno i tatuaggi all’hennè?

Questa è la domanda fondamentale delle appassionate che vogliano decorare la propria pelle in maniera non permanente con l’henné.

Per fare un tatuaggio all’henné puoi recarti in un centro apposito, dove viene offerto questo servizio. Sebbene spesso ci siano persone che lo fanno sulle spiagge, è infatti sempre meglio affidarsi a professionisti che lavorino in centri puliti e professionali, anche se il tatuaggio all’henné non è permanente e quindi non richiede le stesse trafile del tatuaggio normale.

Ci sono però molte persone che si chiedono come fare tatuaggi all’henné a casa, se esistono kit appositi e come preparare l’impasto per i tatuaggi all’henné da soli.

Certo, noi in questo articolo vi consigliamo cosa e come poter fare per far durare più a lungo il vostro tatuaggio.

La durata di un tatuaggio all’henné è infatti variabile dalle due settimane al mese, a seconda della tipologia di henné usato, e permette quindi di sfoggiare bellissimi tatuaggi non permanenti. Se vuoi sapere come far durare più a lungo il tuo tattoo, ecco alcune tecniche:

Occorrente

Hai bisogno di:

coltello per il burro

olio per massaggi

succo di limone

sapone

Istruzioni:

Lascia che l’hennè si incolli molto bene per almeno 6 ore dopo l’applicazione, prima di sbucciare la pelle. Più a lungo lo lasci che si incolli, più tempo starà. Più il tatuaggio è scuro, più durerà. Per assicurarti una maggiore durata, esponi il tatuaggio al vapore acqueo.

Mantieni il tatuaggio per 12 ore dopo aver rimosso la pasta.

Evita l’esposizione al sole entro le prime 48 ore.

Usa dell’olio per massaggi per ammorbidire la zona tatuata.

Tampona del succo di limone sul tatuaggio.

Il succo di limone protegge hennè, proteggendolo ed eliminando alcuni elementi dannosi, che sono rischiosi per la tua pelle.

Quando ti lavi non strofinarlo e usa un asciugamano in modo delicato.

Se devi nuotare copri il tatuaggio con un bendaggio in quanto il cloro della piscina può farlo svanire.

Stai lontano dalla sauna, che contribuisce alla normale esfoliazione del tatuaggio.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Parigi è da sempre la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
  • Zenzero, proprietà e usiZenzero, proprietà e usiLo zenzero è un tubero usato sia come spezia che come medicina. Può essere usato fresco, secco e in polvere, ma anche come ...