Claudio Lippi aggredito a Roma: le condizioni del conduttore

Claudio Lippi ha raccontato di essere stato aggredito in pieno centro a Roma. Come sta?

Claudio Lippi, intervistato dal settimanale Nuovo, ha raccontato di essere stato aggredito a Roma. Il conduttore, purtroppo, è stato vittima di un episodio davvero spiacevole, ma fortunatamente non è avvenuto nulla di grave e sta bene. Cosa è successo nello specifico? Perché un uomo tanto pacato come lui è stato attaccato da un soggetto molto più giovane?

Claudio Lippi aggredito a Roma

Claudio Lippi ha rilasciato un’intervista al settimanale Nuovo e ha confessato di essere stato aggredito. Il conduttore ha raccontato che era in pieno centro a Roma e che ha avuto tanta paura: “Ho temuto di prendermi una coltellata. Ma per quale motivo un uomo ha pensato bene di prendersela con lui? Claudio ha notato che un soggetto stava gettando i rifiuti per strada invece che servirsi degli appositi cassonetti che erano, tra l’altro, a pochi metri.

Lippi, considerando anche le battaglie che si fanno ultimamente per la salvaguardia dell’ambiente nonché le condizioni igieniche in cui versa la Capitale, ha pensato bene di richiamare l’uomo e di fargli notare il gesto incivile che stava compiendo. Il conduttore non ha commesso un errore, ma si è comportato non solo da cittadino ma anche da uomo responsabile, come tutti, della sorte del pianeta. Claudio ha raccontato: “Parole normali, gli ho fatto osservare che il suo comportamento non era quello giusto.

Mi ha riconosciuto e ha reagito con rabbia. L’uomo, piuttosto che fare mea culpa e chiedere scusa, ha riconosciuto il Vip e ha reagito con violenza.

Come sta Claudio?

Davanti al rimprovero, la situazione è degenerata e l’uomo ha reagito prendendo a male parole Lippi: “Pensi di potermi dire qualcosa perché sei un volto tivù?”. Il conduttore non è riuscito a rispondere perché ha immediatamente notato che il tizio stava infilando una mano in tasca e lui ha temuto il peggio. Claudio ha proseguito: “Poi si è avvicinato, infilando la mano in tasca. Ho temuto di prendermi una coltellata. Purtroppo leggo i giornali e guardo i tg. So che cosa può accadere e mi sono allontanato”. Fortunatamente non è successo nulla di grave e il volto de La prova del cuoco sta bene, ma il diverbio avrebbe potuto avere risvolti davvero peggiori. Lippi ha concluso: “Non posso essere ottimista: la percezione della poco sicurezza e la realtà coincidono. Ormai ho superato i settant’anni. Non mi piace la parola vecchio, ma sono sensibile a ciò che accade agli anziani. Le truffe, seguite spesso dalla violenza, ci ricordano la loro solitudine e la fragilità”. Claudio ha candidamente ammesso che ha preferito allontanarsi perché impaurito dalla violenza con la quale l’uomo ha reagito al suo rimprovero, ma anche perché si sente ormai in là con gli anni.


Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Dieta del minestrone: menù settimanale

Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser: “Il segreto? Fare l’amore spesso”

Leggi anche
  • Chi era Ettore ScolaChi era Ettore Scola: storia del regista italiano

    Amato e premiato per avere realizzato grandi pellicole come “C’eravamo tanto amati”, ecco la storia di Ettore Scola.

  • Chi era James Matthew BarrieChi era James Matthew Barrie: tutto sul padre di Peter Pan

    James Matthew Barrie si è fatto conoscere per aver scritto uno dei romanzi più amati di sempre: Peter e Wendy.

  • Chi era Saul BassChi era Saul Bass: vita dell’illustratore statunitense

    Resosi famoso per i suoi poster cinematografici, Saul Bass ha attuato una vera e propria rivoluzione del cinema in questo settore.

  • Chi era Paul GauguinChi era Paul Gauguin: storia del pittore francese

    Conosciuto oggi specialmente per le opere realizzate negli ultimi anni della sua vita in Polinesia, Paul Gauguin è uno dei pittori francesi più amati.

Contents.media