Chi sono le attrici che si sono tagliate i capelli per solidarietà alle donne iraniane

Le attrici e cantanti francesi hanno deciso di scendere in campo in sostegno della lotta delle donne iraniane dopo la morte di Mahsa Amini.

Le attrici e cantanti francesi hanno deciso di scendere in campo in sostegno della lotta delle donne iraniane dopo la morte di Mahsa Amini. In un video, si sono mostrate mentre si tagliavano i capelli. Un gesto fatto anche da alcune donne famose italiane.

Le attrici e cantanti francesi che si sono tagliate i capelli

Le attrici e cantanti francesi hanno deciso di fare un gesto di solidarietà nei confronti delle donne dell’Iran, che stanno protestando dopo la morte di Mahsa Amini. In un video, diverse celebrità si sono mostrate mentre si tagliano i capelli sulle note della versione in persiano di “Bella Ciao”, in modo da rendere omaggio alla lotta delle donne iraniane.

Sono scese in campo Juliette Binoche, Marion Cotillard e Isabelle Huppert. “For freedom” ha dichiarato Juliette Binoche nel video, tagliandosi una ciocca di capelli. Decine di altri attrici hanno deciso di unirsi a questa lotta, mobilitandosi per la morte di Mahsa Amini e la repressione. Ci sono anche Muriel Robin, Jane Birkin, Charlotte Gainsbourg, Berenice Bejo, Julie Gayet e molte altre. Un video arrivato dopo un importante appello, lanciato da circa un migliaio di personalità di spicco del cinema francese “in sostegno alla rivolta delle donne in Iran”.

Il titolo è “Femme, Vie Liberte”, ispirato allo slogan che si sente durante le manifestazioni in Iran e in altre città di tutto il mondo. Un appello firmato da centinaia di addetti ai lavori del cinema, anche uomini, tra cui il regista Jacques Audiard e l’attore e regista Louis Garrel. Nel documento in questione, che è stato trasmesso all’agenzia France Presse, centinaia di persone hanno firmato per dare il loro “sostegno alle donne iraniane oggi in lotta per la loro libertà a rischio della loro vita e al popolo iraniano che sostiene coraggiosamente la rivolta”. “Chiediamo a tutti coloro che si oppongono all’assassinio di Mahsa Amini e alla repressione massiccia, brutale e assassina ordinata dalle autorità iraniane a esprimere la loro solidarietà al popolo iraniano in modo forte e chiaro” è l’appello importante delle star francesi. Anche il Parlamento francese ha voluto osservare un minuto di silenzio in omaggio a tutte le vittime della repressione in Iran.

Le attrici italiane si uniscono alla lotta

Il video ha colpito tutti. Le attrici sono comparse una dopo l’altra con gesti e parole contro la repressione da parte del governo iraniano delle proteste iniziate dopo la morte di Mahsa Amini, arrestata perché indossava in modo non corretto il velo. “È impossibile non denunciare ancora e sempre la terribile repressione in Iran. I morti si contano già a decine, tra loro anche bambini. Gli arresti non fanno che aumentare il numero di prigionieri già detenuti in totale illegalità e troppo spesso torturati. Abbiamo deciso di rispondere all’appello che ci era lanciato tagliando, anche noi, una ciocca di capelli” è il chiaro messaggio. Rispondendo a un’iniziativa del programma Le Iene, anche donne e attrici italiane hanno deciso di condividere dei video in cui si tagliano una ciocca di capelli da inviare all’ambasciata iraniana a Roma. “Per tutti noi, per il nostro futuro e il futuro delle nostre figlie” ha scritto Rocìo Munoz Morales, che ha partecipato a questa iniziativa. Anche Claudia Gerini si è tagliata una ciocca di capelli e l’ha messa in una busta con l’indirizzo dell’ambasciata iraniana in Italia. L’hashtag utilizzato è #ienedonnevitalibertà. In questo caso il titolo, in italiano, è “Donna, vita libertà”, parole ripetute in tutti i video girati da donne famose. Hanno partecipato a questa iniziativa anche Costanza Caracciolo, Bianca Atzei, Laura Torrisi, Sofia Goggia e molte altre.

Scritto da Chiara Nava
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • PensioniCalderone sulle pensioni: “Prendiamo Quota 41 come riferimento”

    La ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Marina Calderone, ha parlato dei prossimi interventi sulle pensioni: a riferimento Quota 41

  • Catherine DahmerCatherine Dahmer: chi era la nonna di Jeffrey Dahmer

    Catherine Dahmer era la nonna di Jeffrey Dahmer, serial killer e cannibale, di cui si è parlato anche nella famosa serie Netflix.

  • Sabrina MinardiVatican Girl: chi è Sabrina Minardi

    Sabrina Minardi è stata legata per ben dieci anni ad Enrico De Pedis, Boss della Banda della Magliana, conosciuto come Renatino.

  • Renatino De PedisVatican Girl: chi è Renatino de Pedis

    Enrico De Pedis, conosciuto come Renatino, è stato il boss della Banda della Magliana, ucciso nel 1990 a Campo de’ Fiori.

Contentsads.com