Notizie.it logo

Carmen Di Pietro al figlio Alessandro: “Trovati un lavoro e una casa”

carmen di pietro

Carmen Di Pietro ha cacciato il figlio Alessandro di casa? Pare proprio di sì ed è lei a confessarlo con una lettera scritta su DiPiù

Carmen Di Pietro ha cacciato il figlio Alessandro di casa? Pare proprio di sì ed è lei a confessarlo. La donna ha scritto una lettera al neo diciottenne e l’ha affidata al settimanale DiPiù. Le sue parole sono molto forti e, com’è normale che sia, hanno creato un’accesa discussione sul web.

Carmen Di Pietro scrive al figlio Alessandro

Carmen Di Pietro, in un modo o nell’altro, riesce sempre a far parlare di sé. La donna ha scritto una lettera al figlio diciottenne Alessandro e l’ha affidata al settimanale DiPiù. Il ragazzo, avuto dal secondo marito Giuseppe Iannoni, lasciato nel 2017, ha da poco compiuto 18 anni e lei ha pensato bene di cacciarlo di casa. Sì, avete letto bene. La showgirl ha un desiderio, ovvero non condividere più lo stesso tetto con lui, e, invece che parlarne in privato, ha preferito farlo attraverso le pagine di una rivista.

Ora, tralasciando questa decisione, che può essere più o meno discutibile, quello che ha maggiormente sconcertato il popolo del web sono le parole utilizzate. Carmen ha scritto: “Caro Alessandro, hai appena compiuto 18 anni, e anche se so che non ti farà piacere e ti sembrerò una madre spietata, il mio regalo è un invito di cui devi prendere atto: ti sbatto fuori di casa. È arrivato il momento di cominciare ad affrontare le difficoltà della vita da solo, perché non esiste solo il divertimento ma anche il sacrificio. È ora che ti trovi un lavoro e una casa in affitto”. Sul fatto che ad una certa età bisogna iniziare a prendersi le proprie responsabilità non possiamo che essere d’accordo. Ma su tutto il resto verrebbe quasi da stendere un velo pietoso.

Se la matematica non mi inganna, un ragazzo di 18 anni è in procinto di inziare l’ultimo anno di liceo o di qualsiasi altro istituto. Come tutti sappiamo, questo comporta un carico di stress non indifferente. Quello che tutti chiamiamo esame di stato e che causa ogni anno milioni di notti insonni è il primo esame di tanti, è vero, ma è quello che più ci segna di più nell’arco della vita. Se un ragazzo decidesse poi di affrontare un percorso universitario, ne sosterrà tantissimi, ma non saranno mai come quello che il mitico Antonello Venditti ha decantato alla perfezione.

Le motivazioni di Carmen Di Pietro

La domanda, arrivati a questo punto, sorge spontanea. Come mai la Di Pietro ha preso questa decisione? Carmen ha proseguito: Lo faccio per il tuo bene.

Hai sempre avuto tutto dalla vita, ma per diventare un uomo devi iniziare a camminare con le tue gambe, non voglio a casa un bamboccione. Mi hai chiesto la macchina, e non una piccola ed economica, oltre alla festa che mi è costata una tombola. Ma l’auto no, te la devi guadagnare da solo. Per te ci sarò sempre, mica ti abbandono e non pensare che io sia cattiva o troppo severa perché un giorno mi ringrazierai. Ti ho regalato una bella e grande valigia per il tuo trasloco, ti servirà presto. Figlio mio, vedrai che è bello diventare grande”. Pare, almeno stando alle sue parole, che alla base di tutto ci sia la richiesta di una macchina costosa. Ovviamente, Carmen sottolinea anche di aver speso molti soldi per organizzargli la festa del diciottesimo compleanno.

Che bello quando i genitori regalano un qualcosa e poi si lamentano della cifra spesa. Ovviamente, il tono di questa affermazione è ironico. Alessandro avrà accettato l’invito della madre? Non possiamo ancora saperlo, ma con questa trovata pubblicitaria, perché non potrebbe essere altrimenti, la Di Pietro si è assicurata almeno un paio di mesi di ospitate nei salotti di Barbara D’Urso. Appena Carmelita tornerà in onda, sono certa che di questa storia se ne parlerà molto.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi nata ad Ascoli Piceno nel 1985. Laureata in "Scienze Storiche" e in "Scienze Religiose", sono da sempre appassionata di lettura e di scrittura. Divoro libri e li recensisco sul mio Blog Libri: medicina per il cuore e per la mente. Lasciatemi in una libreria, possibilmente piccolina e vintage, e sono la donna più contenta del mondo.
Leggi anche