Women in Tech, l’esperienza delle professioniste ITC al WMF2022

Al WMF2022 spazio alle donne con "Women in Tech", per riportare l'esperienza di vere professioniste ITC e le testimonianze di chi lavora nel mondo dell’innovazione italiano e internazionale.

WMF è il più grande Festival sull’Innovazione Digitale e Sociale. La nuova edizione si terrà il 16, 17 e 18 giugno, alla Fiera di Rimini. Per l’occasione saranno organizzati oltre 60 stage formativi messi a disposizione dei partecipanti. Presenti, inoltre, più di 600 speaker e ospiti da tutto il mondo, i quali condivideranno le proprie competenze sui temi del Web Marketing e dell’Innovazione. Tra i nuovi temi in programma anche Metaverso, NFT, Web Analytics e GA4, Space Economy e Journalism & Publishing. Al WMF2022 spazio alle donne con “Women in Tech”, per riportare l’esperienza di vere professioniste ITC.

WMF2022, Women in Tech

Da sempre il WMF mira a promuovere equità e inclusione nel settore tecnologico. Così ogni anno si propongono brillanti storie di donne che lavorano in ambito tecnologico, facendo conoscere concretamente le testimonianze di professioniste che tutti i giorni si impegnano a innovare il settore.

In un contesto in cui le donne dell’ambito ITC rappresentano solo il 18% degli specialisti, è importante favorire un’attività di avvicinamento delle nuove generazioni di donne alle materie STEM. Per questo motivo, anche per l’edizione 2022 del WMF sarà proposta la call “Women in Tech”, con l’obiettivo di fare di queste donne, professioniste del settore che decidono di condividere la loro esperienza con il pubblico del Festival, una voce di ispirazione per tutti.

Le esperienze precedenti

Nel corso degli anni, il Festival ha sempre coinvolto e ascoltato le voci di numerose professioniste del settore; figure femminili che grazie alla loro preparazione hanno dato un grande contributo al mondo dell’innovazione italiano e internazionale. Hanno partecipato all’evento professioniste di successo provenienti da tutto il mondo e durante il Festival hanno condiviso le loro testimonianze in ambito lavorativo. Tra loro, l’ingegnere aerospaziale Chiara Cocchiara, la giovane campionessa di drone racing, Luisa Rizzo, ma anche Francesca Rossi dell’IBM AI Ethics Global Leader, Maria Fossati designer di SoftHand Pro dell’Istituto Italiano di Tecnologia, Anna Grassellino (Senior Scientist a Fermilab), donna dell’anno 2020 secondo il magazine D La Repubblica, e Purna Virji, Senior Content Solution Consultant di Linkedin.

Durante il WMF2021 diverse professioniste hanno condiviso con il pubblico del Festival il loro percorso professionale e le proprie competenze, su un Open Stage dedicato. Tra loro: Barbara Cassinelli – Head of CB Italy MKTG Communication di Unicredit, Ivana Bartoletti – Director Privacy at Deloitte e Fondatrice del Women Leading in AI Network, Ilaria Zampori – General Manager di Quantcast Spagna, Elisa Lupo – Managing Director Italy, Spain & Portugal in Integral Ad Science e molte altre.

Scritto da Asia Angaroni
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Blue: chi sono, le canzoni e cosa fanno oggi

Laura Schmidt: chi è la moglie di Vasco Rossi

Leggi anche
  • black friday 2021 consigliBlack Friday 2021: tutti i consigli da seguire per uno shopping sereno

    Con il Black Friday arrivano tentazioni a cui dover resistere e altrettante fregature da evitare: ecco quindi alcuni consigli per uno shopping sereno.

  • microcamera spiaMicrocamera spia: gli utilizzi e il miglior modello

    La microcamera spia permette di spiare quello che accade intorno, proteggere la propria casa e famiglia grazie a questo dispositivo molto piccolo.

  • cyber sicurezza estate 2021Cyber sicurezza, come proteggere il tuo conto durante l’estate 2021

    Se vuoi goderti un estate tranquilla e senza pensieri, leggi e segui questi 5 suggerimenti per controllare la tua privacy, ti aiuteranno ad evitare truffe, frodi e furti d’identità.

  • instagram tiktok reelsInstagram si ispira a TikTok e lancia Reels Remix

    Con il nuovo aggiornamento Instagram lancia Remix. Il social network americano si ispira ad una famosa funzione di TikTok, ma non sarebbe la prima volta.

Contents.media