Ragazza italiana vende la verginità: all’asta per 1 milione

Una modella italiana, di appena 18 anni, ha messo la propria verginità all'asta e ha ricevuto offerte fino a 1 milione di euro.

Ogni donna dà alla propria verginità un valore diverso. È qualcosa di molto personale. C’è chi la considera talmente importante da difendere fino al matrimonio e chi non le dà tutta questa rilevanza. E poi c’è chi la considera letteralmente preziosa.

È il caso di una modella italiana di appena 18 anni che ha deciso di mettere la propria verginità all’asta. Lo fa per un motivo ben preciso e, a giudicare dalle offerte ricevute, raggiungerà l’obiettivo.

Verginità all’asta

La ragazza in questione è davvero giovanissima. Ha appena 18 anni, ma ha già le idee molto chiare sul proprio corpo e sui propri desideri. Sa quello che vuole e per ottenerlo è disposta a tutto, anche a metodi decisamente non convenzionali.

Per vendere la propria verginità si è rivolta a un’agenzia di escort che ha pubblicato un annuncio sul web. La ragazza ha deciso (prudentemente) di rimanere anonima, scegliendo Nicole come “nome d’arte”. Ma ha comunque fornito molti dati personali: età, altezza, peso, misure e costituzione fisica, com’è normale aspettarsi. Ma anche le lingue parlate, la sua cucina preferita (giapponese, come la maggior parte delle sue coetanee), il drink che preferisce e persino lo stilista più apprezzato.

Forse spera che qualche pretendente le offra, oltre al denaro, anche un costosissimo vestito di Dior?

Il tutto è naturalmente corredato da foto della ragazza in intimo sexy e da un suo video.

Le offerte

Quello che è certo è che la proposta della ragazza ha incontrato i gusti di molti uomini, che hanno fatto offerte notevoli. Il tabloid inglese “The Sun” ha riportato la cifra esorbitante offerta da un uomo britannico: 890 mila sterline, che corrispondono a circa un milione di euro. Non male per una sola notte.

In vendita per Cambrigde

Ma perché una diciottenne dovrebbe mettere all’asta la propria verginità? Per visibilità, penseranno alcuni. Ma non è così. La ragazza ha dichiarato di avere uno scopo ben preciso, per cui spenderà tutti i soldi guadagnati dalla strana vendita Il suo obiettivo è trasferirsi in Inghilterra, più precisamente a Cambridge, dove vorrebbe studiare Business. Questo è il suo sogno e non vuole realizzarlo gravando sulle spalle della famiglia, così ha trovato una soluzione decisamente originale.

L’idea di vendere la verginità non le è venuta all’improvviso. È qualcosa a cui la giovane pensa da diverso tempo. “Ho deciso che la mia verginità era preziosa quando avevo 16 anni”, ha dichiarato, così ha deciso che l’avrebbe venduta una volta raggiunta la maggiore età. Con il ricavato dell’asta spera anche di aiutare la famiglia: “Spero di prendere il più possibile per finanziare i miei studi, aiutare mia sorella e la mia famiglia e comprare una casa ai miei genitori”.

I precedenti

Prima di decidere di mettere all’asta la verginità, la giovane modella aveva cercato su Internet i possibili modi per guadagnare molti soldi per finanziarsi gli studi. È stato in quel momento che è venuta a conoscenza delle ragazze che, prima di lei, avevano organizzato quella particolare asta. Così ha deciso che avrebbe fatto lo stesso.

È il caso di Giselle, per esempio, una ragazza statunitense che attraverso il sito “Cinderella Escort” aveva venduto la sua verginità a un fortunato uomo di Abu Dhabi. La vendita le aveva fruttato quasi 3 milioni di euro. La ragazza aveva dichiarato che li avrebbe usati per pagare le tasse universitarie e viaggiare. Anche una ventenne russa si è precedentemente messa in vendita per lo stesso scopo. Niente facili stereotipi, insomma. Sembra che le vergini all’asta tengano molto alla propria istruzione universitaria.

verginità
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Belen Rodriguez e la foto da bambina

Elisabetta Canalis ha paura che le rapiscano la figlia

Leggi anche
  • razzismo europeiRazzismo e LGBTQ+ agli Europei: da #takingtheknee alla fascia di Neuer

    Razzismo, comunità LGBTQ+ e discriminazioni agli Europei: numerosi episodi hanno suscitato le polemiche dell’opinione pubblica.

  • vaticano contro ddl zanVaticano contro il ddl Zan: la Santa Sede rompe il silenzio

    Il progetto di legge contro l’omotransfobia non è conforme con il Concordato tra Italia e Santa Sede, questo è quanto dichiara la Santa Sede in una nota all’ambasciata italiana

  • pandemia bambine mutilazioni genitaliPandemia e mutilazioni genitali: aumentano i casi sulle bambine

    Nei Paesi del Terzo mondo i casi di mutilazioni genitali alle bambine sono sensibilmente aumentati con la pandemia di Coronavirus.

  • victoria secret angeliVictoria’s Secret dice addio ai suoi ‘angeli’: il rebranding dell’azienda

    L’azienda Victoria’s Secret si rivoluziona completamente, dicendo addio alle supermodelle dette ‘angeli’ per fare posto ad una femminilità inclusiva.

Contents.media