Chi è Paolo Belli: quello che non sai del cantante italiano

Paolo Belli e il percorso nella musica.

Noto per i suoi successi musicali e televisivi, Paolo Belli è un grande artista del panorama italiano. Scopriamo il suo percoso dagli esordi al grande successo. 

Chi è Paolo Belli

Paolo Belli, nato a Formigine il 21 marzo 1962, è un cantante e anche conduttore televisivo italiano.

All’età di sei anni si avvicina al mondo della musica iniziando a suonare il pianoforte per poi decidere di iscriversi al conservatorio di Reggio Emilia. Inizia a scrivere canzoni da giovanissimo e suonare nei locali facendosi conoscere al pubblico. 

Insieme a dei ragazzi della sua zona crea poi un gruppo che chiama “Ladri di Biciclette” in onore del film neorealista e della passione per il cinema di De Sica, Sordi e Totò.

La band si distingue per il valore delle performance e l’originalità dei testi, ottenendo così nel 1989 un contratto discografico e la proposta di esibirsi al Festival di Sanremo. 

L’esordio di Paolo Belli

Nello stesso anno la band affianca Vasco Rossi aprendo i concerti del suo tour estivo, ottenendo grande successo soprattutto con il singolo “Dr. Jazz & Mr. Funk”. Ricevono subito anche un invito al Festivalbar vincendolo con i loro suoni Rhythm & Blues e in autunno ricevono il Telegatto.

Nel 1990 Belli si esibisce su uno dei palchi più importanti d’Italia: quello di Piazza S. Giovanni per il concertone del primo maggio

Il successo del cantante si riconferma anche con il nuovo tormentone estivo dal titolo “Sotto questo sole” che rimane in cima alle classifiche per oltre sette mesi. Nel 1991 partecipa nuovamente con la band al Festival, registrando l’ultimo evento prima della sua carriera da solista. Intraprende infatti poi un percorso senza gli altri membri della band, esordendo con “Paolo Belli & Rhythm Machine”. Collabora inoltre con molti artisti importanti tra cui Ligabue, Enzo Jannacci e i Litfiba. 

Paolo Belli e il successo da solista

Il successo si conferma anche durante la tournèe organizzata in oltre 90 tappe per l’Italia. Una data memorabile del suo percorso artistico è quella del 22 maggio 1996 quando viene chiamato dalla Juventus a presentare il suo nuovo disco. La stessa squadra invita successivamente l’artista ad esibirsi alla partita Juventus – Real Madrid della finale di Champions League. 

Con l’inizio degli anni 2000 l’artista mantiene alto il suo livello entrando a far parte dello staff artistico di “Torno sabato”, il programma televisivo che lo porta a duettare con grandi nomi della musica come Giorgia o Wilson Pickett’s. Questo gli permette di farsi conoscere anche come personaggio televisivo e così prende parte al team di “Ballando con le stelle”, diventa ospite fisso a Sanremo per poi tornare ad essere concorrente insieme a Pupo nel 2009.

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi era Henrik Ibsen: tutto sul drammaturgo norvegese

Chi è Kateryna Monzul, l’arbitro ucraina fuggita dalla guerra

Leggi anche
  • nastri d'argento 2022Nastri d’Argento 2022: tutte le candidature

    Tutte le candidature ai Nastri d’Argento per le Grandi Serie, arrivato alla seconda edizioni, con tutti i nomi delle serie e degli attori.

  • cannes 2022 i look del primo red carpetCannes 2022: i look migliori del primo red carpet del Festival

    Il Festival di Cannes 2022: i look del primo red carpet hanno aperto le danze martedì 17 maggio, inaugurando il festival francese.

  • festival-di-cannes-2022Cannes 2022: programma e film in concorso

    Ventuno titoli per una Palma d’oro.In dodici giorni, a partire da oggi, 17 maggio 2022, si dipanerà contestualmente un calendario fitto di eventi.

  • chi è elisabeth borneElisabeth Borne: chi è la nuova prima ministra francese

    Elisabeth Borne è il nuovo premier francese, seconda donna dopo 31 anni, nominata dal presidente della Repubblica Macron.

Contents.media