Chi è Mariastella Gelmini, il nuovo ministro degli affari regionali

Avvocato, mamma ed ex ministro dell'istruzione: ecco chi è il ministro del governo Draghi Mariastella Gelmini.

Chi è Mariastella Gelmini, il nuovo Ministro per gli affari regionali e le autonomie del governo Draghi.

Chi è Mariastella Gelmini

Nata a Leno, in provincia di Brescia, il 1° luglio del 1973, Mariastella Gelmini è un avvocato e politico italiano. Passa la sua infanzia nel piccolo borgo di Milzano, Brescia, dove il padre aveva fatto il sindaco e dove la sua famiglia aveva un’azienda agricola.

Sostiene gli studi superiori prima a Cremona, poi a Desenzano del Garda per poi concluderli presso il liceo privato confessionale “Arici”. In seguito decide di iscriversi alla Facoltà di Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Brescia, specializzandosi in diritto amministrativo. Nel 2002 sostiene e supera l’Esame di Stato per la professione di avvocato a Reggio Calabria.

La sua discesa in politica nel partito Forza Italia avvenne però ben prima: a soli venticinque anni viene eletta presidente del consiglio del comune di Desenzano del Garda, salvo poi essere sfiduciata due anni dopo.

Proprio nel 2002 riveste la carica di assessore al territorio della provincia di Brescia e poi quella di assessore all’agricoltura. In seguito al suo ingresso nel Consiglio Regionale della Lombardia diventerà coordinatrice di Forza Italia nella stessa regione fino al 2008. Nel 2006 inoltre viene eletta alla Camera dei deputati.

Gelmini Ministra

Con il quarto governo di Silvio Berlusconi, dal 2008 al 2011, è stata eletta Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca e firmò la famigerata riforma della scuola primaria e secondaria Gelmini.

Con questo reintrodusse il maestro unico alle scuole elementari, tagliò le ore di insegnamento e anche i finanziamenti alla scuola pubblica, ripristinato in pagella il voto in condotta e bloccato le assunzioni per dieci anni.

Il 12 febbraio 2021 torna a rivestire la carica di ministro nel governo Mario Draghi, che le affida nello specifico il Ministero per gli affari regionali e le autonomie. Assieme a lei altri due ministri scelti tra le fila di Forza Italia: Renato Brunetta alla Pubblica Amministrazione, Mara Carfagna ministro per il Sud.

Vita privata e curiosità

Per quanto riguarda la vita privata del Ministro degli affari regionali Mariastella Gelmini, si può ben affermare che il 2010 è stato un anno molto importante. Infatti è proprio nel 2010 che è nata la sua unica figlia Emma. Lo stesso anno si sposa con il padre della bambina nonché suo compagno, Giorgio Patelli. Quest’ultimo lavora nel settore immobiliare, è stato socio nell’azienda Tecno-Geo e membro del comitato regionale per le valutazioni di impatto ambientale sulle nuove cave. Gelmini e Patelli hanno scelto come location del loro matrimonio la splendida città di Sirmione, sul lago di Garda. Cinque anni dopo però il loro matrimonio naufraga in una separazione.

mariastella gelmini e la figlia emma

Scritto da Megghi Pucciarelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Matt Groening: tutto sul creatore de “I Simpson”

Chi è Mara Carfagna: vita privata e curiosità sulla ministra

Leggi anche
  • -Tampon tax in Italia: quando verrà rimosso il fatidico 22% di Iva?

    La Tampon tax in Italia continua a gravare sui redditi delle donne con un’applicazione dell’Iva sugli assorbenti al 22%.

  • nuove abitudini adolescenti covidNuove abitudini degli adolescenti nell’era Covid: cybersex e solitudine

    Tra solitudine e social network, gli adolescenti hanno cambiato le loro abitudini con l’inizio della pandemia e ora una ricerca ne svela i risultati.

  • colombia cosa succedeCosa succede in Colombia: il Paese sudamericano protesta contro la riforma fiscale

    L’economia colombiana, già in declino da tempo, stava per subire un’ultima batosta finale con la riforma fiscale proposta dal Presidente Iván Duque Márquez che ha causato scontri e misure repressive.

  • omotransfobia legge zanOmotransfobia e legge Zan, cos’è e perché è importante parlarne

    La legge Zan contro l’omotransfobia, misoginia e abilismo è stata da poco calendarizzata in Senato, cosa prevede e quali critiche ha riscosso?

Contents.media