Hailey Baldwin e la lotta alla depressione: “Colpa dei social”

Hailey Baldwin parla per la prima volta di come è uscita dalla depressione: la sua storia a sostegno dei fan e contro gli haters.

Hailey Baldwin, figlia dell’attore Alec Baldwin e attuale moglie di Justin Bieber, ha solo 22 anni ed è una modella di fama internazionale. Fin da piccola si è trovata a dover gestire le difficoltà derivanti dalla fama dei suoi genitori e anche quelle derivanti dalla pressione del lavoro che si è scelta: tutta la pressione mediatica che ha sempre dovuto subire l’ha portata per lunghi periodi in forti stati depressivi che l’hanno “obbligata” a mentire sul suo stato di salute anche con la propria famiglia.

Oggi la moglie di Bieber è pronta a condividere la sua esperienza con i fan, convinta che la funzione dei personaggi pubblici nella lotta contro le malattie mentali sia assolutamente fondamentale.

Hailey Balwdin: “Piangevo ogni notte”

E’ piuttosto difficile convincersi che la vita di una ragazza ricca, giovane, bellissima e famosa, possa essere terribile. Eppure, stando a quanto ha recentemente raccontato in un’intervista Hailey Baldwin, spesso è esattamente così.

La giovanissima moglie di Justin Bieber ha raccontato che per un lungo periodo si è trovata a piangere tutta la notte, ogni notte, a causa del fatto che non riusciva a dormire a causa di forti attacchi d’ansia che la tenevano sveglia e che le impedivano di vivere serenamente la propria vita.

I motivi di questi attacchi, e anche della fragilità della sua personalità, secondo la modella sono da ricercare nella funzione dei social nella nostra vita attuale. Attraverso i social, infatti, le persone vengono continuamente giudicate e spesso attaccate per il proprio aspetto fisico e per altri difetti o incapacità che il pubblico vede in loro.

Proprio a causa degli haters che la attaccavano continuamente sui social, Hailey era diventata dipendente dall’approvazione degli altri: riusciva cioè a essere serena soltanto se riceveva costantemente il sostegno e l’approvazione di coloro che la circondavano, senza essere in grado di definire da sola il proprio valore.

La terapia di auto – aiuto e la fede

Nella difficilissima situazione psicologica in cui era, Hailey Baldwin si è ritrovata a mentire ai propri cari in merito al suo stato di salute, fingendo di stare benissimo e che non ci fosse niente di sbagliato nella propria vita, proprio al fine di non far preoccupare nessuno e di non ricevere ulteriori pressioni esterne.

A risollevare non soltanto il suo umore ma anche il suo stato emotivo è arrivato fortunatamente un libro intitolato Mindsight scritto dal dottor Daniel Siegel. in questo libro si consigliavano strategie di meditazione e auto – aiuto per indirizzare i pazienti a controllare da soli i propri disturbi mentali attraverso la conquista di una nuova serenità e consapevolezza dei propri mezzi.

Hailey Baldwin ha dichiarato che anche il percorso di fede che sta compiendo assieme a suo marito Justin Bieber l’ha aiutata moltissimo a uscire dallo stato di frustrazione che la stava portando a una profonda depressione.

Oggi le cose vanno sensibilmente meglio, e proprio per questo motivo Hailey ha deciso di parlare pubblicamente del problema: a suo modo di vedere i personaggi pubblici hanno il dovere di sensibilizzare l’opinione pubblica su argomenti così importanti e delicati, anche per fa sentire meno soli i ragazzi in difficoltà.

Scritto da Olga Luce
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com