Chi è Gino Strada: curiosità sul medico e attivista italiano

Biografia, carriera e vita privata di Gino Strada, medico fondatore di Emergency.

Il fondatore della ONG Emergency è Gino Strada, medico e chirurgo di guerra che ha rivestito ruoli di primo piano per curare le vittime di guerra in tutto il mondo.

Gino Strada

Luigi Strada, conosciuto da tutti come Gino, è nato a Sesto San Giovanni il 21 aprile 1948. Si laurea nel 1978 in Medicina presso l’Università degli studi di Milano, per poi specializzarsi in Chirurgia d’urgenza.

Le sue prime esperienze da chirurgo avvengono all’ospedale di Rho, in seguito Gino Strada si indirizza verso la chirurgia traumatologica e la cura delle vittime di guerra e lavora in vari ospedali negli USA, nel Regno Unito e in Sudafrica. Dagli anni Ottanta alla metà degli anni Novanta lavora con la Croce Rossa per curare le vittime di guerra in varie zone dove vi sono aspri conflitti, ad esempio in Pakistan e in Bosnia.

A proposito dei temi di pace e guerra, il medico ha dichiarato:

Credo che bisognerebbe smettere di parlare di pace perché troppo generico. Troppo persone sono per la pace ma non vanno oltre, non concretizzano il pensiero che hanno. Se si vuole la pace va fatta una cosa molto semplice: capire cosa è la guerra e toglierla dalla nostra storia. Abolire la guerra è il primo passaggio per avere un mondo in pace, finché esisterà questa opzione violenta è inevitabile, come dimostrano le cronache, che molti vi ricorrano.

Nel 1994 decide quindi di fondare l’associazione umanitaria internazionale Emergency per fornire cure gratuite alle vittime di guerra e delle mine antiuomo.

Ha vinto quindi per la sua attività i premi Colombe d’oro per la Pace nel 2001, il Right Livelihood Award nel 2015 e il premio per la pace SunHak Peace Prize nel 2017.

Gino Strada ha scritto molti libri che spesso concretizzano la sua esperienza di medico sul campo nelle zone di guerra. Alcuni dei più famosi sono: Pappagalli verdi. Cronache di un chirurgo di guerra, edito da Feltrinelli nel 1999, Buskashì.

Viaggio dentro la guerra del 2002 e Zona rossa nel 2015.

Vita privata

Nel 1971, in un gruppo di volontariato, conosce e sposa l’insegnante Teresa Sarti: insieme a lei fonderà Emergency e ne sarà presidente fino alla morte, avvenuta nel 2009 a causa di un cancro. I coniugi strada hanno avuto nel 1979 una figlia di nome Cecilia, sociologa e diventata anche lei presidente di Emergency alla morte della madre Teresa. Quest’ultima nel 2018 ha lasciato Emergency con queste parole:

Si è conclusa la mia lunga avventura con Emergency. Sono stati anni importanti, difficili ed entusiasmanti. A Emergency va il mio solito augurio: che diventi inutile bella mia. Che tu possa finalmente vedere gli ospedali di guerra svuotarsi di feriti e riempirsi di rose.

Scritto da Megghi Pucciarelli
Tag
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Michael Kors borse: tutti gli ultimi modelli e i must have

Chi è Elisabetta II: tutto sulla regina del Regno Unito

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.