Coronavirus, una dieta per combattere la fame da ansia

| |

In questo periodo di ansia per l'emergenza Coronavirus, tendiamo a mangiare di più: la dieta mediterranea aiuta a combattere il cattivo umore.

In queste settimane di emergenza Coronavirus sembra impossibile non farsi prendere dall’ansia. Il problema è che in questo clima si fa fatica a restare sù di morale e magari la tentazione è di sfogarsi con il cibo per trovare conforto. É il caso dei cosiddetti comfort food, come merendine, patatine, snack e dolciumi. Se sul momento possiamo ricavare piacere da questi alimenti, a lungo andare saranno dannoso per la nostra salute. Vi consigliamo una dieta per poter superare con la forma fisica migliore questo periodo di ansia da Coronavirus.

L’effetto negativo dei comfort food

Nei momenti difficili, di particolare stress o tensione, mangiare può diventare uno sfogo o una consolazione. Rifugiarsi nel cibo per consolarsi quando qualcosa è andato storto è un atteggiamento più comune di quanto pensi. Stress, nervosismo, malinconia, rabbia, tensione possono spingere a mangiare anche quando non ne avremmo davvero bisogno. Per consolarci solitamente le nostre scelte ricadono su cibi noti come comfort food come dolci, gelati, snack, patatine, cioccolato. Insomma cibi decisamente non sani, che danneggiano la nostra salute e rovinano il nostro fisico, ma che sono in grado di infondere un senso di rilassamento.

Gli alimenti ricchi di grassi, sale e zuccheri provocano in noi un senso immediato di benessere e di serenità. Ma questo benessere, appunto, è solo immediato. Quello che succede nel nostro organismo è molto più complesso.

Che succede quindi se cominciamo a ingurgitare spesso dolci, pizza, patatine, merendine e barattoli interi di gelato? Questi cibi calmano solo apparentemente il cervello. In realtà innescano una spirale negativa: aumentano l’insulina, incrementando i livelli di cortisolo, e questo non fa altro che aumentare ulteriormente lo stress; favoriscono l’insulino-resistenza, facilitando il sovrappeso; in più, gli sbalzi glicemici che provocano hanno effetti sugli sbalzi umorali. Forse non ce ne rendiamo conto. Il cibo è in grado di innescare vere e proprie reazioni chimiche nel nostro corpo, capaci di avere delle ricadute sul nostro umore.

Ansia da Coronavirus: dieta per combattere la fame nervosa

Vi consigliamo, tra le varie diete esistenti, la dieta mediterranea sana ed equilibrata.

É stato studiato che la dieta mediterranea può avere un ruolo importante nella promozione del buonumore. Una dieta variata e ricca di vegetali, come quella mediterranea appunto, può aiutare a soddisfare tutte le necessità dell’organismo. Ecco un esempio di giornata tipo a cui potersi ispirare e da riadattare alle vostre esigenze. Tra i vari alimenti ne troverete alcuni che favoriscono il buonumore. Naturalmente è solo indicativa, è bene non fossilizzarsi su questo modello ma usarlo solo come fonte di ispirazione, ricordando sempre di variare la dieta, anche in base alle stagioni.

  • Colazione: Fiocchi di avena con yogurt, un frutto, semi di lino, succo di limone, nocciole, caffè di farro
  • Spuntino: 1 bicchiere di latte di cocco o di mandorle
  • Pranzo: Insalata di radicchio, finocchi, arance e noci
    Riso rosso al sesamo
    Burger di fagioli neri con cavolfiori al vapore
  • Spuntino: Arancia o mandarino, 1 noce del Brasile, tè verde
  • Cena:Carote, topinambur e sedano rapa grattugiati con maionese veg
    Vellutata di zucca con ceci e pinoli, crostini
    Insalata di patate e lupini al prezzemolo

Scrivi un commento

1000

Coronavirus: quali santi invocare perchè ci liberino dalla pandemia

Arte a portata di clic: la mostra online di Frida Kahlo

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.