Come creare un piccolo orto sul balcone

Sempre più persone amano avere il loro piccolo orto sul balcone, per risparmiare denaro e avere cibo sicuro.

Utilizzando pesticidi naturali per la coltivazione dell’orto invece di tossine pericolose, il cibo è non solo sano ma anche gustoso.

Se non avete spazio sufficiente per un giardino, il balcone sarà perfetto. Alcune verdure non richiedono molto sole, ma in alternativa, potreste sempre posizionare il vostro piccolo orto nella zona del balcone più soleggiata.

Piantare in grandi contenitori permette la crescita di ortaggi come zucca, pomodori, melanzane e peperoni, ma anche fagioli, piselli, cetrioli, carote e diverse altre verdure. Molti contenitori sono perfetti anche per coltivare cavoli, spinaci, rucola, ravanelli e lattuga.

Ortaggi e altre piante coltivate nei contenitori sono diventati popolari e anche disponibili in molti colori, dimensioni, materiali e forme, consentendo di creare un orto “a tema”. I contenitori grandi hanno forme stravaganti come mezze botti da whisky o di vino o classici in terracotta.

Questi ultimi inoltre sono preferibili perchè permettono di coltivare più varietà di verdure insieme. Sistemi con supporti a differenti livelli situati in un angolo del balcone occupano poco spazio. Utilizzando poi un reticolo per le ringhiere o una parete permette ai vegetali rampicanti di crescere senza occupare molto spazio.

Per quanto riguarda la manutenzione, non è nulla di particolare, ma qualunque sia il tipo di contenitore che si scegliete, dovrete comunque ricordarvi di innaffiarle una o due volte al giorno, soprattutto durante le calde giornate di sole, quando l’aria secca o c’è vento.

E’ necessario che i contenitori abbiano dei fori nel fondo, del terriccio sterilizzato, dei concimi idrosolubili o a lento rilascio.

Scritto da Laura Marrocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Classifica 10 uomini vip ritocchino mal riuscito

Come mangiare cipolla e non puzzare

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.