Chi era Claude Monet: vita dell’impressionista francese

Claude Monet, noto per essersi inserito e aver guidato la corrente impressionista rendendola nota in tutto il mondo.

Prima della fotografia c’era la pittura. Oggi appena vediamo un bel paesaggio o un bel tramonto prendiamo il nostro smartphone e vogliamo scattare una foto che renda indelebile il ricordo. Provate ad immaginare la soddisfazione di poterlo fare attraverso la pittura inserendo le proprie emozioni.

Chi era Claude Monet

Oscar-Claude Monet (Parigi, 14 novembre 1840 – Giverny, 5 dicembre 1926) è stato un pittore francese, considerato uno dei fondatori dell’impressionismo francese. Cresce con la famiglia a Le Havre e lascia la città da giovanissimo per trasferirsi nella capitale come gli suggerisce il pittore Boudin.

chi era claude monet

Qui si iscrive alla “Academìe Suisse” dove studia le opere di Delacroix e Corot e conosce artisti importanti del momento come Bazille, Sisley e il futuro grande amico Renoir.

La scuola parigina e l’approccio alla pittura

Durante il periodo della scuola d’arte a Parigi trova un atelier in cui lavorare e qui realizza due opere molto celebri: “La foce della senna a Honfleur” e “Punta di Cap de Héve con la bassa marea”.

Queste vengono accettate per l’esposizione al “Salon des réfusés” insieme ad altri impressionisti rivoluzionari.

Qui trova l’ispirazione che lo porta ad iniziare una delle sue opere più apprezzate in tutto il mondo, “Colazione sull’erba”. Lascia l’opera in sospeso perchè deve arruolarsi e nel 1861 parte per Algeri riuscendo a farsi esonerare poco dopo dalla zia Marie-Jeanne.

chi era claude monet

Torna quindi a Parigi e ritorna a collaborare con i colleghi Renoir, Sisley, Bazille e il noto collega Edgar Degas nello studio di Gleyre. Si dedica alla tecnica della pittura en plain air con la volontà di scoprire la natura, cogliere attimo per attimo la realtà e trasportarla sulla tela.

I viaggi e le opere di maggiore successo

Iniziano gli anni ’70 e conosce Camille, compagna con cui vivrà 9 anni di amore che terminano per una morte prematura. Poco dopo si trasferisce a Londra con la volontà di scappare dalla guerra. Qui partecipa alla mostra della società degli artisti ed espone “Entrata al porto di Trouville”. Emerge ora tutto il suo stile impressionista con le opere “La colazione”, “Il ponte di Argantuil” e “impression, soleil levant”.

chi era claude monet

Si sposta in Olanda e qui studia il paesaggio di Amsterdam e lo riporta sulla tela con “Campo di papaveri” alla mostra degli impressionisti. Nel 1876 grazie all’artista Paul Cezanne conosce un noto collezionista per cui realizza quattro vedute dei giardini. L’anno successivo apre uno studio e si prepara alla terza esposizione degli impressionisti.

A distanza di molti anni le sue opere raggiungono grande successo anche oltreoceano e partecipa a due mostre in suo onore a New York. Lo stesso anno gli viene diagnosticata la doppia cataratta e di tumore ai polmoni e così nel 1926 si spegne definitivamente.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Maria De Filippi: vita della nota conduttrice televisiva

Chi era Amadeus Mozart: storia del compositore austriaco

Leggi anche
  • chi era arturo toscaniniChi era Arturo Toscanini: storia del direttore d’orchestra

    Idolatrato dalla critica per tutta la sua vita, Arturo Toscanini ha avuto la fortuna di essere riconosciuto per il talento che era.

  • chi è kate mossChi è Kate Moss: vita dell’iconica topmodel

    Kate Moss è stata un’indimenticabile topmodel che ha fatto la storia della moda. Scopriamo il percorso dell’it girl britannica.

  • bong joon ho chi eChi è Bong Joon-ho, il presidente di giuria della Mostra di Venezia

    Chi è Bong Joon-ho: dagli studi di sociologia alle quattro statuette Oscar nel 2020 per il lungometraggio “Parasite”.

  • sex and the city samanthaSex And The City: la decisione di Kim Cattrall per il destino di Samantha

    Un eloquente like lasciato ad un post di fan su Twitter, sembrerebbe confermare la volontà dell’attrice che interpreta Samantha.

Contents.media