Chi è Caterina Caselli: quello che non sai sulla cantante

Biografia, carriera e vita privata della cantante e produttrice discografica Caterina Caselli.

La cantante italiana Caterina Caselli è conosciuta soprattutto per l’interpretazione della canzone “Nessuno mi può giudicare”, ma oggi è soprattutto una talent scout legata, tra gli altri, ai nomi di Andrea Bocelli e Malika Ayane.

Biografia e carriera

La cantante e produttrice discografica Caterina Caselli è nata il 10 aprile 1946 a Modena.

La sua passione per la musica si esprime sin dall’adolescenza, durante la quale impara a suonare il basso e milita in svariate band locali. La notorietà arriva grazie al Festival di Castrocaro del 1963, durante il quale viene notata da una casa discografica che le propone un contratto. Il successo di Caterina Caselli esplode pochi anni dopo, nel 1966, con il famosissimo brano “Nessuno mi può giudicare“, che in precedenza era destinato ad Adriano Celentano.

Con questa canzone, la giovanissima artista si presenta alla sedicesima edizione del Festival di Sanremo e spopola nelle radio di tutta Europa.

Durante gli anni Settanta il successo di Caterina Caselli continua a confermarsi, grazie a brani che ottengono grande successo: “Perdono”, che vince Festivalbar; “Puoi farmi piangere”; “Il cammino di ogni speranza”; “Sono bugiarda”; “Il volto della vita”; “L’orologio”; “Insieme a te non ci sto più” e “Re di cuori”.

Nello stesso periodo viene scritturata e recita in numerosi film come “Nessuno mi può giudicare” e “Perdono” del regista Ettore Maria Fizzarrotti; “Quando ti dico che ti amo” di Giorgio Bianchi e “Tutti giù per terra” in tempi più recenti, film nel quale recita al fianco di un giovane Valerio Mastandrea.

Nel 1975 decide di ritirarsi dalle scene per dedicarsi all’attività di produttrice discografica e talent scout, fondando anche una propria casa discografica.

È proprio la Caselli a lanciare artisti quali Andrea Bocelli, Giuni Russo, i Negramaro ma anche Malika Ayane e Raphael Gualazzi. La cantante ha raccontato in un’intervista il suo primo incontro con il tenore Bocelli:

Sentii “Miserere” cantata da Zucchero insieme a un’altra voce. Poi “Nessun dorma”. Rimasi di stucco. Mi dissero di questo ragazzo, Andrea Bocelli, che mi voleva conoscere. Così lo vidi: bellissimo, sembrava Omar Sharif. Dopo 15 giorni venne in ufficio a Milano con suo padre e un amico. Poi stravinse a Sanremo nel ’94 con “Il mare calmo della sera”, una delle due canzoni che gli avevamo sottoposto.

Vita privata

L’unico grande amore della vita di Caterina Caselli è Piero Sugar, figlio di Ladislao che fu il fondatore della famosa casa discografica “Sugar”. Il loro matrimonio è stato celebrato nel 1970 e coronato l’anno successivo dalla nascita del figlio Filippo. Quest’ultimo poi ha reso nonna la cantante, avendo tre bambini con la scrittrice Maria Novella Viganò.

La Caselli ha lottato contro il cancro e a proposito ha dichiarato:

Ho attraversato un lungo periodo difficile. Ho vissuto il male in privato, in famiglia, sotto la parrucca. Poi mi sono abituata ai nuovi capelli che iniziavano a ricrescere. Fino a qualche anno fa pensavo che la mia vita fosse infinita. Questa esperienza mi ha fatto capire che non lo è. Il dolore non si delega: nessuno te lo può togliere.

Scritto da Megghi Pucciarelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Coronavirus e allergie primaverili: come distinguerle

Chi è Nancy Brilli: tutto sull’attrice italiana

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.