Botulino: come riconoscere subito l’effetto botox

Una delle tecniche di ritocco estetico più conosciute e più diffuse è il botulino. Chiamato anche botox, consente di correggere e modificare alcuni tratti del viso. Vediamo meglio di cosa si tratta e come funziona.
Botulino, come funzionano le punture di botox
Il botulino utilizzato per scopi estetici è denominato tossina botulinica.

Esso inibisce temporaneamente l’azione dei muscoli mimici del viso. Pertanto, permette di ridurre la formazione delle rughe da espressione.

Il botulino agisce bloccando l’acetilcolina, un neurotrasmettitore che si trova nelle cellule nervose. In sua assenza, la cellula muscolare si indebolisce sino a giungere alla paralisi del muscolo. Fortunatamente, con l’iniezione di botox, l’effetto paralizzante è limitato all’area del viso interessata. Inoltre, l’azione è temporanea e le fibre nervose, grazie alle loro proprietà, possono rigenerarsi dopo alcuni mesi.

Le iniezioni di botox sono adatte a trattare, oltre alle rughe da espressione, anche le zampe di gallina e le linee orizzontali sulla fronte. Il botox agisce bloccando i muscoli e distendendo la pelle del viso. L’effetto durerà per un massimo di 6 mesi, dopodiché l’iniezione dovrà essere effettuata nuovamente se si intende mantenere il risultato.

Le punture di botox sono altresì utilizzate per curare alcune condizioni mediche. Tra queste ricordiamo gli spasmi muscolari della palpebra, del viso, del collo o di un’altra area localizzata, la spasticità muscolare in genere e lo strabismo, oltre all’eccessiva sudorazione ascellare.

Uno degli effetti collaterali dell’uso del botox per effetto lifting è che il nostro organismo, alla lunga, sviluppa anticorpi contro di esso. Questi ne neutralizzano l’effetto. Se somministrato da esperti, comunque, il botox rimane una pratica piuttosto sicura. Alcuni effetti collaterali leggeri, come nausea, mal di testa, dolore, lividi e debolezza, possono essere presenti, ma si tratta comunque di sintomi temporanei.
Botulino, chi sono i vip rovinati dal botox
Il botox, bisogna ammetterlo, ha prodotto alcuni notevoli disastri.

Illustri casi si trovano proprio nel mondo dei vip.

Esempio lampante è Courtney Love, ex moglie di Kurt Cobain, nata nel 1964. Riempita di botulino fino all’eccesso nel viso -in particolare negli zigomi- e nelle labbra, è diventata quasi irriconoscibile.

Altro caso celebre è quello di Donatella Versace. La regina della moda, infatti, si è sottoposta a un numero eccessivo di trattamenti estetici, che ne hanno stravolto i lineamenti.

Persino Nina Moric, già icona di bellezza, ha deciso di modificare il suo viso con il botulino. I risultati sono stati negativi.
Botulino, i vip pentiti dopo il botox
Ma la lista non si ferma qui.

La cantante nostrana Patty Pravo ha cercato di sfuggire al passare degli anni. Ha infatti effettuato qualche ritocchino sul suo viso, soprattutto sulle labbra, ma la loro natura risulta evidente.

Anche sulla cantante e attrice Cher, i numerosi interventi estetici risultano ben visibili.

Tornando al mondo dello spettacolo italiano, possiamo citare il caso esemplare di Alba Parietti. Questa, già chiacchierata per le sue enormi labbra siliconate, si è sottoposta negli anni a numerosi interventi di chirurgia estetica. I risultati non sono stati molto positivi e lei stessa ha ammesso di essersi pentita. Purtroppo, però, il loro effetto non può essere annullato.

 

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Occhiaie: come trattarle

Prato: come farlo crescere

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.