Anna Tatangelo: “Il mio sogno nel cassetto? Un programma tv con Gigi”

Anna Tatangelo parla di tutti i suoi sogni di gloria, alcuni dei quali forse sono un po' troppo ambiziosi. Intanto elargisce buoni consigli a Gigi.

Anna Tatangelo mira molto in alto, forse troppo, ma almeno sognare è ancora gratis. In una recente intervista la compagna di Gigi D’Alessio ha parlato dei suoi sogni non ancora realizzati e dei miti a cui ha sempre voluto ispirarsi da Mina a Lady Gaga fino a Sandra e Raimondo: tutto quello che la Tatangelo vorrebbe dalla vita.

Anna Tatangelo sogna il Sudamerica

Ci sono donne che faticano a credere in se stesse, e poi ci sono quelle, come Anna Tatangelo, che forse sopravvalutano un po’ le loro (tante) qualità artistiche. Il sogno della cantante, infatti, sarebbe quello di sfondare nel mercato sudamericano come hanno fatto prima di lei molte delle artiste italiane più quotate, prima tra tutte Laura Pausini.

Le armi su cui punterebbe? Il suo pop melodico che le assicurerebbe di certo un grande apprezzamento tra il pubblico di lingua spagnola, abituato a un certo tipo di sonorità.

Se la Tatangelo è pronta a compiere un passo tanto lungo da superare l’Atlantico può saperlo soltanto lei, per adesso ai fan non resta che aspettare e vedere cosa riserverà il futuro.

Da Lady Gaga a Sandra Mondaini

Dal momento che non la soddisfa coltivare un sogno alla volta, la compagna di Gigi D’Alessio ha affermato che sente di possedere molti talenti, che non sa solo cantare ma anche danzare e recitare.

La sua più grande soddisfazione sarebbe quella di poter condurre un programma televisivo che le permetta di esprimersi a 360° senza rimanere ingabbiata da un’unica etichetta. Del resto “Nessuno chiede a Lady Gaga se è cantante, attrice o ballerina” ha commentato la Tatangelo, che probabilmente ne ha ancora di strada da fare prima di arrivare ai livelli di Stefanie Germanotta.

Ovviamente, nei suoi sogni più sfrenati, Anna vorrebbe che il suo Gigi condividesse con lei l’avventura di un programma televisivo in prima serata: “Siamo un po’ come Sandra e Raimondo” ha affermato la cantante, che anche questa volta ha dimostrato di non aver alcuna remora nel mettersi a confronto con dei mostri sacri dei palcoscenici e della televisione italiana.

Sempre in merito alle varie esperienze televisive che ha affrontato nella sua carriera, la Tatangelo ha anche qualche buon consiglio da dare a Gigi, chiamato a presenziare a X Factor in qualità di giudice: non rispondere alle provocazioni, che sicuramente si ritorcerebbero contro di lui.

“Mina è il mio faro”

Di certo, non si può dire che alla Tatangelo manchino i modelli di ispirazione. Sempre nell’ambito della musica italiana che ha fatto la storia, Anna ha affermato di apprezzare più di chiunque altro l’atteggiamento di una delle signore indiscusse della musica del Bel Paese: Mina. Tra gli innegabili pregi artistici della cantante che da diversi anni si rifiuta categoricamente di comparire in pubblico, la Tatangelo ha affermato di apprezzare in particolar modo la sua capacità di mettere in risalto le colleghe, invece che relegarle in un angolo con la sua voce eccezionale.

Secondo Anna questa capacità di creare relazioni solide tra donne è qualcosa che manca moltissimo all’ambiente artistico italiano, popolato (evidentemente) da donne estremamente competitive che sperano sempre di mettere in ombra le colleghe – rivali.

Scritto da Olga Luce
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

La vita in diretta, Lorella Cuccarini sostituirà Timperi e Fialdini?

Lucia Orlando svela i dettagli della rottura con Filippo Contri

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.