Chi era Alber Elbaz: carriera e vita privata dello stilista israeliano

Alber Elbaz lascia per sempre il mondo della moda: chi era il rivoluzionario stilista israeliano per cui la fashion industry oggi è in lutto.

È morto il visionario Alber Elbaz, ma chi era? Lo stilista israeliano è morto a Parigi dove si era trasferito alla fine degli anni Novanta. Il suo socio d’affari Johann Rupert ha confermato che lo stilista fosse malato di COVID-19. Albert Elbaz aveva 59 anni ed era l’ex direttore creativo di Lanvin.

Chi era Albert Elbaz

Albert Elbaz si è spento a Parigi. Lo stilista è nato in Marocco nel 1961, per poi trasferirsi in Israele con la sua famiglia all’età di 10 anni. Il giovane Albert iniziò a lavorare attivamente nel campo della moda a New York, da lì non aveva più smesso. Prima di diventare una figura molto popolare ed apprezzata nel campo della moda, Albert Elbaz aveva studiato presso lo Shenkar College of Engineering and Design di Israele.

alber elbaz

Traferitosi nella Grande Mela, alla fine degli anni Ottanta, iniziò a collaborare con lo stilista americano Geoffrey Been per ben 7 anni. Nel 1997 si spostò a Parigi dove assunse la direzione artistica del marchio Guy Laroch.

Dopo l’incarico presso Guy Laroch, Alber divenne direttore artistico per la label Rive Gauche di Yves Saint Laurent. Fu poi licenziato dalla casa di moda francese e, per tale ragione, giunse in Krizia dove lavorò per un solo anno. Nel 2001, per Alber Elbez arrivò la vera svolta: Lanvin lo assunse come suo direttore creativo.

Il rilancio del brand parigino Lanvin

Alber Elbaz rinnovò profondamente l’azienda Lanvin. Lo stilista dalle idee avanguardistiche rilanciò l’antica azienda di moda grazie alle trasformazioni che aveva concepito per una nuova rotta della casa di moda. In 14 anni, infatti, lo stilista israeliano rivoluzionò l’etichetta francese, trasformandola da una piccola realtà famigliare fondata da Jeanne Lanvin nel 1889 a uno dei più apprezzati brand parigini. Alber Elbaz in questa sua nuova avventura decise di puntare al cocktail dress, pensato per una donna elegante e sofisticata. Nel 2016 lo stilista ricevette la Legion d’onore francese.

Gli ultimi anni a fianco del socio Johann Rupert

Alber era famoso non soltanto per aver delineato lo stile di Lanvin ma anche per il suo stile personale. Lo stilista si presentava spesso in giacca con un grande papillon e indossava degli occhiali da vista dalla montatura grossa. A gennaio aveva presentato la prima collezione di AZ Factory, un nuovo marchio di moda da lui fondato insieme a Johann Rupert. Proprio Johann Rupert, il presidente di Richemont, ha rilasciato delle dichiarazioni in cui ha ribadito il suo legame d’affetto con lo stilista israeliano, Per lui, Alber non si è rivelato soltanto un partner nel lavoro ma anche un amico di vita. Johann Rupert non ha mai dubitato del talento di Alber Elbez e ne ha sempre apprezzato il genio creativo. Fra le star internazionali vestite da Alber Elbez si ricordano Kate Moss, Nicole Kidman, Demi Moore e Catherine Deneuve.

LEGGI ANCHE: Coco Chanel, chi era la stilista francese che rivoluzionò la moda

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Film e serie tv sul razzismo: quali guardare

Sexting: cos’è, come funziona e gli eventuali rischi da mettere in conto

Leggi anche
  • Supreme Milano storeSupreme apre Milano: tutto sullo store dedicato al brand americano

    È stata finalmente inaugurata a Milano, la prima apertura italiana del famoso brand Supreme. Ecco dove si trova lo store e le modalità con cui visitarlo.

  • pareo marePareo mare: i modelli per l’estate 2021

    Il pareo mare, per questa estate, si contraddistingue in tantissimi modelli e fantasie che richiamano la spiaggia con stampe marittime.

  • occhiali da soleOcchiali da sole femminili: i trend del 2021

    Gli occhiali da sole per questa estate sono di ogni modello e fantasia per soddisfare i gusti ed esigenze di ognuna e sfoggiarli in ogni occasione.

  • lidle sneakersLa Lidl rilancia le sue sneakers andate in sold out a novembre

    La Lidl rimetterà sugli scaffali le sneakers blu con grande entusiasmo e, pare, stessa strategia di marketing.

Contents.media